Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Ottobre - ore 21.36

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Rugby Spezia, pronti a partire: "Molto giovani ma di carattere"

Parla il tecnico Fabio Paradiso con la squadra ai nastri di partenza: " I miei ragazzi scendono in campo sempre per vincere anche con le squadre sulla carta più esperte e smaliziate".

la palla ovale
Rugby Spezia, pronti a partire: "Molto giovani ma di carattere"

La Spezia - Una stagione che sta per partire con diverse novità. Il Rugby Spezia cresce di anno in anno e il tecnico della prima squadra Fabio Paradiso a meno di due settimane dall'inizio del campionato, fa il punto della situazione sulla sua squadra e sul torneo che andrà a partecipare. "Rispetto alla precedente stagione le novità riguardano soprattutto le formazioni inserite nel nostro girone. Non ci sono più il Novi e le Tre Rose di Casale Monferrato e al loro posto ci saranno il Cogoleto retrocesso dalla serie C1 e il Golfo dei Poeti. Non c’è più il CUS Genova che è stato promosso in serie C1.

Come giudichi le squadre che dovrete affrontate in campionato?
"Partirei dalle due squadre cadette della Pro Recco e del Monferrato. Entrambe sono sulla carta accreditate per la vittoria in campionato ma molto dipende dalla disponibilità dei giocatori, non solo in ragione degli eventuali infortuni, cosa comune a tutte le formazioni ma, trattandosi di squadre cadette e quindi serbatoio di riserva per la serie A e B, dal numero di giocatori che di volta in volta saranno convocati in prima squadra. Per rendere l'idea di quanto affermo nella passata stagione nel girone di ritorno il Monferrato è venuto a giocare in casa nostra con solo 16 giocatori quindi con un solo giocatore in più rispetto al numero legale per poter disputare la gara. La Pro Recco dopo aver condotto il girone di andata a ridosso del Cus Genova ha perso le ultime tre gare di campionato due delle quali addirittura in casa ed è stata quindi tagliata fuori dalla lotta per la promozione. Veniamo alle piemontesi Tortona e CUS Piemonte Orientale. Tortona è senza dubbio una formazione molto forte che può concretamente puntare alla promozione in C1. Nella passata stagione è stata l'unica formazione a battere il Cus Genova e ha concluso il campionato al secondo posto proprio dietro alla squadra cussina, ha quindi affrontato le semifinali e finali ottenendo la promozione in C1 che però non si è concretizzata perchè la società tortonese non aveva assolto all’obbligatorietà del settore giovanile. Il Cus Piemonte Orientale è una buona squadra ma non credo possa puntare alla promozione a meno che non si sia molto rinforzata. Le liguri Cogoleto e Golfo dei Poeti. Cogoleto è una gloriosa e storica società genovese che nelle ultime due stagioni ha subìto due retrocessioni consecutive dalla serie B alla C2. E' ragionevole pensare che per blasone ed orgoglio Cogoleto voglia risalire in fretta “la china”. Certamente Cogoleto darà battaglia e sarà dura per tutti affrontarli. Il Golfo dei Poeti è una nuova realtà spezzina nata nel 2017 con sede a Lerici. La squadra è composta in maggioranza da nostri ex giocatori che hanno militato per anni nelle fila dello Spezia, alcuni hanno addirittura fatto tutta la trafila nelle giovanili fino ad esordire in prima squadra. Il loro allenatore è stato per due stagioni il responsabile tecnico dello Spezia. Per queste ragioni il Golfo dei Poeti e’ una squadra che conosciamo molto bene, che può contare su buoni giocatori, una squadra che rispettiamo ma non temiamo. Per quanto riguarda la possibilità, per i “golfisti” di lottare per la vittoria in campionato saranno determinanti, ma questo vale per tutti, gli scontri diretti con Tortona, Monferrato e Pro Recco che come ho detto in precedenza sono a mio parere le squadre sulla carta più competitive del girone, Cogoleto permettendo".

Parliamo adesso del Rugby Club Spezia. Come giudichi società e prima squadra?
"La società può contare su una ottima Scuola Rugby diretta dal professor Mariano Vergassola e su un settore giovanile di tutto rispetto ed in costante crescita. Quest'anno scenderanno in campo tutte le squadre della categoria propaganda dalla under 6 alla under 14. Per quanto riguarda le categorie giovanili under 16 e under 18 da tre anni facciamo parte della Ftgi Ligues che riunisce sotto la stessa bandiera Spezia, Pro Recco, Cogoleto e Savona che assieme mettono in campo due under 16 e due under 18. Con questa franchigia i nostri atleti possono crescere di livello ed essere pronti, quando sara’ il momento, per il salto in prima squadra. La squadra senior è molto giovane ed è composta quasi interamente da atleti provenienti dalle giovanili del club. A parte qualche eccezione i giocatori sono tutti delle classi di nascita dal 1995 al 2001. Pur essendo molto giovane la squadra ha carattere, qualità ed un notevole margine di miglioramento. I miei ragazzi scendono in campo sempre per vincere anche con le squadre sulla carta più esperte e smaliziate, un atteggiamento ed una voglia di lottare che sul campo ci ha consentito nella passata stagione di ottenere, pur sconfitti, il punto di bonus in ben sette occasioni, conquistato per altro in tre occasioni con Tortona, Pro Recco e Monferrato. Solo tre le vittorie nella passata stagione, ma non va dimenticato che per la maggior parte dei giocatori componenti la rosa si è trattato della prima esperienza in un campionato senior. L'obiettivo per questa stagione è quello di migliorare individualmente e collettivamente sia dal punto di vista tecnico che atletico e toglierci più soddisfazioni possibili, per far questo posso contare su un ottimo staff composto da un ottimo co allenatore, Marco Sturlese che è anche un eccellente giocatore e su due preparatori atletici di prim'ordine quali Mariano Vergassola e Giuseppe Loporchio.

Quali sono le tue impressioni sulla squadra dopo le due amichevoli disputate nel mese di settembre?
"Sono soddisfatto della performance della squadra in entrambe le gare. Questo non vuol dire che tutto è stato perfetto. Per quanto riguarda la prestazione della squadra dal punto di vista atletico e del dinamismo sono abbastanza soddisfatto ma dobbiamo ancora lavorare molto per migliorare il nostro gioco che mostra buone trame ma è spesso vanificato da troppi errori di handling. Buona la difesa sia vicino ai raggruppamenti che negli spazi allargati. Molto buona la mischia ordinata ma siamo ancora troppo imprecisi in rimessa laterale. Insomma dobbiamo ancora lavorare sodo ma siamo sulla buona strada".

Come vede la gara d'esordio con la Pro Recco?
"Esattamente come accaduto nella passata stagione alla prima di campionato giocheremo in trasferta con la squadra cadetta della Pro Recco. Una partenza in salita, non sarà facile uscire dall' ”Androne” di Recco con un risultato utile ma ci proveremo. Nella passata stagione giocammo una bella gara riuscendo a segnare tre mete ma non una quarta che ci avrebbe premiato almeno col punto di bonus che penso avremmo meritato in virtù del buon gioco espresso".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Coach Paradiso


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News