Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 27 Settembre - ore 21.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ragusa: "In questo finale la gestione dei giocatori sarà determinante"

Mattatore del match con l'Empoli, l'attaccante di Taormina è soddisfatto: "Curato l'infortunio, mi è mancato il campo e la palla ma avevo la mia famiglia vicina. A Verona sarà una bellissima partita".

"dobbiamo abituarci al picco senza tifosi"
Ragusa: "In questo finale la gestione dei giocatori sarà determinante"

La Spezia - Se la gara fra Spezia ed Empoli si fosse svolta come da calendario nel mese di marzo, Antonino Ragusa non ci sarebbe stato. Colpa di un infortunio che rischiava di tenerlo fuori a lungo se tutto si fosse svolto nella normalità, senza cioè la pandemia che ha fermato tutto, campionati di calcio compresi. E invece l'attaccante di Taormina entra a gara in corso di un caldo venerdì di giugno e ci mette tre minuti a metterla dentro, decidendo la gara e dando ai suoi tre punti importantissimi. Tocca proprio a lui parlare, a metà strada tra la gara vittoriosa e il prossimo impegno del "Bentegodi": "Ho avuto abbastanza tempo per curare l'infortunio, cercheremo di evitarne altri in questo sprint finale di stagione. Il gol? Come sempre un pensiero alla mia famiglia, a mia figlia: anche in questo lockdown mi sono sempre stati molto vicini. Che periodo è stato? Il campo è mancato tantissimo, sentire l'erba e la palla specialmente, ma con lo staff siamo riusciti ad organizzarci benissimo, secondo un programma quotidiano".

Spezia-Empoli, una vittoria che vale tanto contro una squadra che ci sarà fino alla fine: "E' stata equilibrata, direi che noi abbiamo ripreso da dove avevamo lasciato: giocando la palla, riuscendo ad essere aggressivi in avanti e penso che col tempo verrà anche la migliore condizione. C'era tantissima voglia di ricominciare, perché prima della sosta stavamo andando bene: riprendere con una vittoria diventa fondamentale. Ci piace tanto giocare al calcio, non ci siamo dimenticati come si fa, cercheremo di mettere a disposizione tutto quello che abbiamo". Una rete delle tue, quel tocco di prima intenzione sull'assist di Marchizza, purtroppo la gioia del gol è rimasta per pochi intimi: "Non sentire il boato del "Picco" è brutto, ma ci dobbiamo adattare e sicuramente ne avremo per un po' di partite. Cercheremo di farli esultare da casa". Venerdì il ritorno al "Bentegodi" dove hai vinto un campionato: "Torno a Verona dove ho bellissimi ricordi, abbiamo vinto il campionato e ricordo bene la finale giocata in casa. Affronteremo il Chievo che è una squadra forte, sono sicuro che sarà una bellissima partita". Cosa farà la differenza nelle prossime partite? "Credo che la gestione dei giocatori sarà determinante, visto il lungo periodo di stop e le diverse partite ravvicinate che avremo. In questo periodo le cinque sostituzioni danno una grossa mano e lo abbiamo visto sulla nostra pelle. La squadra respira, importantissimo vista la condizione non ottimale". Un pensiero al futuro, dopo mesi di prestazioni e gol, vien voglia di rimanere da queste parti: "Finora non posso che ringraziare la società e il popolo spezzino per come sono stato accolto. Mi sto trovando benissimo, spero di concludere nel migliore dei modi e poi non so il futuro che cosa prospetterà".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News