Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Marzo - ore 23.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Quota 53, in attesa del "crescendo" mariniano

La media punti per i play-off è la stessa delle scorse stagioni, lo Spezia è in serie positiva da cinque giornate. E poi c'è lo storico di Marino, le cui squadre volano in primavera. Il Vicenza del 2015 e il Frosinone del 2016 confermano.

numeri per sognare
Quota 53, in attesa del "crescendo" mariniano

La Spezia - Il 2019 è un bolero, la bacchetta ce l'ha Pasquale Marino. Il campionato di serie B a 19 squadre regala una sabato da spettatore a ogni squadra e penalizza nei recuperi ogni volta che si trova una formazione riposata di fronte, ma per quel che riguarda la corsa play-off lascia invariata la media punti. Il terzetto tra settimo e nono posto - Spezia, Cittadella e Perugia - viaggia con lo stesso passo con cui nelle scorse tre stagioni si segnava il tempo utile per partecipare agli spareggi primaverili. Un leggerissimo abbrivio (1.44 punti di media a partita contro 1.42) a cui lo Spezia si è accodato con i cinque risultati utili consecutivi con cui ha chiuso l'anno solare.

La proiezione a oggi dice che con 53 punti si partecipa ai play-off e dunque ai bianchi basterebbe correre quanto nel girone d'andata. Con la "quota 53" non si va in pensione, anzi si continua a lavorare anche quando metà delle avversarie vanno in riposo forzato. La stima a oggi è quella, ma in verità ogni punto diventa ancor più pesante da sabato in poi, perché in lizza per giocarsi la serie A all'ultimo tuffo ci sarebbero teoricamente anche squadre che oggi sono al limite dei play-out. L'anomalia in classifica della serie B dispari, se tale sarà, si manifesterà quindi proprio nelle giornate che mancano con il mercato di gennaio che potrebbe rivedere le gerarchie.

Lo Spezia riparte da cinque risultati utili consecutivi, come detto. Dalla sua ha anche la storia di Marino, che nel girone di ritorno di solito conduce un crescendo proprio come nel Bolero di Ravel. A gennaio media punti storica del tecnico siciliano di 1.46 a salire fino all'1.55 di maggio. Arrivato a 590 panchine da professionista in carriera (lunedì celebra le 240 in serie B), il trend dice che febbraio è il mese meno brillante, quello della flessione, poi però a primavera le sue squadre corrono. C'è ragione di sperare quindi che la progressione non sia affogata nei brindisi di Capodanno, una ragione che viene dai numeri.

E' vero che con il Frosinone nel 2016/17 perse contro l'Entella al ritorno in campo dalle vacanze (con due reti subite nel recupero del secondo tempo...), ma poi nelle seguenti 13 partite uscì senza punti solo da Bari, vincendone 6 e pareggiandone altrettante tenendo una media da promozione diretta. Ancora più stupefacente il passaggio di Vicenza. Quando riprese il campionato 2014/15 con i biancorossi inanellò undici risultati utili consecutivi con la bellezza di 7 vittorie. Di queste sei furono consecutive tra il 24 gennaio (3-0 al Trapani) e 27 febbraio (0-2 a casa del Bologna) con 12 gol fatti e uno solo subito. Curioso come il Vicenza in questi stessi giorni sogni di fare come lo Spezia della tripletta con Michele Serena in panchina in serie C. Una specie di scambio di indulgenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News