Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 29 Novembre - ore 16.36

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Può arrivare Gianluca Scamacca, un pallino di Angelozzi

Nazionale under 21 di proprietà del Sassuolo, è reduce da una buona stagione nell'Ascoli: Carnevali potrebbe rinunciare alla cessione oggi per vederlo crescere in maglia bianca. Parole da leader per Marchizza, lo Spezia cercherà di confermarlo.

ecco come si sta muovendo
Può arrivare Gianluca Scamacca, un pallino di Angelozzi

La Spezia - Il Treviso di Roberto Chiappara e Fabio Gallo nel 2005-06, il Carpi di Lorenzo Lollo e Totò Di Gaudio nel 2015-16 e, con un salto temporale all'indietro di quarant'anni, la Pistoiese di Sergio Borgo. Sono le uniche tre società che hanno giocato una stagione in serie A e a loro, da giovedì sera, si aggiunge il neo-promosso Spezia con la speranza di conservare la categoria il più a lungo possibile. Statistiche di fine agosto, a metà strada, è proprio il caso di dirlo, tra una promozione leggendaria e una nuova avventura tutta da vivere. E programmare.

Innanzitutto Guido Angelozzi ha incontrato il presidente Gabriele Volpi per un punto della situazione a 360° sulla grandissima cavalcata e su ciò che verrà: primo argomento quello relativo al tecnico Vincenzo Italiano la cui permanenza anche per la prossima stagione determinerà le strategie di mercato del club. Angelozzi si è poi visto con Giovanni Carnevali, direttore generale del Sassuolo con cui ha lavorato, peraltro molto bene, negli anni scorsi, prima del suo ritorno in Liguria. Una densissima agenda di appuntamenti per l'uomo mercato dello Spezia che sa di non avere molto tempo per costruire il nuovo gruppo ai nastri di partenza della prossima serie A, il cui esordio è programmato per il terzo weekend di settembre. Sassuolo e Spezia hanno rapporti profondi e questi anni di collaborazione ne sono conferma: Federico Ricci è di proprietà neroverde, idem Riccardo Marchizza che Angelozzi vorrebbe tenere come uno dei centrali difensivi da cui ripartire. Proprio Marchizza nelle ultime ore ha voluto sottolineare l'impresa cui ha dato un grande contributo con le sue 23 presenze, di grande sostanza. Il difensore centrale dell'Under 21 rimarrebbe volentieri in maglia bianca e anche il Sassuolo, proprietario del cartellino, sembra propenso a questa soluzione che gli permetterebbe di monitorarlo nella massima serie dove non ha ancora esordito. Sul suo profilo Instagram Marchizza celebra la stagione memorabile citando Mahatma Gandhi: "Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono poi vinci: questo e` il perfetto riassunto della nostra annata. Siamo partiti ad inizio stagione come un squadra normale. Siamo stati derisi quando eravamo ultimi in classifica dopo tante sconfitte e brutte prestazioni. Ci hanno iniziato a combattere quando poi finalmente abbiamo capito che ce la potevamo giocare con chiunque. Abbiamo vinto e mai successo e` stato piu` bello e piu` meritato di questo. Una storia fantastica scritta da uomini veri che hanno lottato sempre in mezzo a tante difficolta uno di fianco all’altro con in testa la voglia di vincere per cercare di regalare a questa citta` un sogno che non si era mai avverato. E` stato un onore per me rappresentare questa maglia e questi colori ma sopratutto combattere per la spettacolare tifoseria che questa squadra ha. Grazie Spezia". Più di questo non può dire ma la sensazione è che possa esserci un seguito.

Carnevali segue i migliori profili in maglia bianca, ben sapendo che la serie A ha un altro passo rispetto alla cadetteria e il modo migliore per vederli all'operà è lasciarli dove sono. E magari piazzare in riva al Golfo qualche altro giocatore su cui la società emiliana punta: Gianluca Scamacca è proprio uno di loro, visto che Angelozzi lo avrebbe voluto in maglia bianca già due estati fa, nell'anno dell'arrivo di Galabinov. Centravanti dal fisico imponente, molto dotato tecnicamente e abile nel gioco aereo, ha 21 anni ed è reduce da una stagione da protagonista con la maglia dell'Ascoli: per lui 33 presenze e 9 gol, senza dimenticare i quattro sigilli con la maglia della Nazionale Under 21. Potrebbe essere una delle punte a disposizione anche perché il Sassuolo non vorrebbe cedere alla tentazione di venderlo subito: il Torino ma anche la Juventus si sono mossi per questo ma Carnevali potrebbe seguire la strategia di un prestito allo Spezia per una consacrazione in massima serie e il ritorno a casa nel giugno 2021. A proposito di attaccante, si è già detto che lo Spezia non ha esercitato il riscatto di Mbala Nzola dal Trapani che piace invece al Chievo: devastante la sua partita nella semifinale playoff persa proprio dai veronesi al "Picco", Aglietti sembra averlo chiesto espressamente al presidente Campedelli.

Suggestivo anche il nome di Simone Zaza, uno che proprio a Sassuolo ha fatto faville tra il 2013 e il 2015 ma che a Torino, sponda granata, non sta rendendo secondo le sue possibilità: sei gol in 24 partite al termine dell'ultima stagione ma anche un finale in crescendo e l'arrivo di Giampaolo sulla panchina del Toro che gioca un calcio favorevole all'attaccante di Policoro. Altro tema quello relativo al portiere: lo Spezia potrebbe voler confermare Simone Scuffet magari rivedendo i termini economici del riscatto, calcolati a suo tempo con l'Udinese, ben sapendo la volontà espressa dall'ex enfant prodige di rimanere a difendere i pali delle casacche bianche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News