Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Dicembre - ore 18.01

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Pessina, il cyborg: “Ci manca qualche punto, recuperiamo entro la fine”

Il centrocampista dell’Atalanta, speranza azzurra, è uno dei più continui. “Da luglio sapevo di voler venire qua. La città è bellissima e i tifosi ti danno una grande mano. L’anno prossimo all’Atalanta? Chi lo sa, magari mi fermo ancora”.

Pessina, il cyborg: “Ci manca qualche punto, recuperiamo entro la fine”

La Spezia - Diciotto partite ufficiali in tre mesi, quasi tutte da titolare e quasi tutte per novanta minuti. Matteo Pessina è il cyborg del campionato aquilotto, è il capitano dell’under 20 e ha esordito in under 21 in questo autunno. Tanta corsa e tanta qualità. E tanta fatica. “E’ stato un periodo stimolante, è un onore giocare con la nazionale e questo mi ha permeso di tenere il ritmo alto e stare sempre sul pezzo. Mi sento pronto anche se arrivo due giorni prima della partita, fare la rifinitura e scendere subito in campo”.

Mister Gallo dice che ha la testa di un trentenne.
“C’è stima reciproca, mi ha voluto fortemente qua e me lo diceva già l’anno scorso. Questa mia caratteristica piace, riesco a stare con la testa sugli obiettivi, credo sempre di potermi migliorare. Spero piaccia anche ai tifosi e agli addetti ai lavori”.

Peccato quel gol a Brescia, lo Spezia sembrava poter condurre la partita in porto con una vittoria per lunghi tratti.
“Poteva essere una partita diversa nel primo tempo, loro non avevano mai superato la metà campo. Potevamo segnare in un paio di occasioni, li avevamo chiusi nella loro area. Poi a Caracciolo basta una palla in area... ha fatto un gol bellissimo, difficilissimo. E’ arrivata la reazione e il pareggio che non era scontato a quel punto. Se non siamo stati incisivi nel passare in vantaggio, poi lo siamo stati nel tornare in partita”.

Ha sentito il passaggio dalla serie C alla serie B?
“Sicuramente la differenza si vede. Quello che noto è l’atteggiamento che ha la squadra: in Lega Pro all’interno c’è qualche elemento che spicca e prova a giocare da solo. In B invece c’è organizzazione, tutti sono attenti e vedi pochi sbagli da parte dei giocatori”.

Trattenuto da Gasperini in ritiro con l’Atalanta, che estate è stata la sua?
“Era da inizio luglio che sentivo sia Andrissi che Gallo ed ero già quasi sicuro di venire qua da subito. Non pensavo neanche di andare in ritiro con l’Atalanta, poi Gasperini ha voluto avermi con lui e mi è stata data questa chance. Ma in cuor mio speravo di venire qua e potermi giocare le carte un passo alla volta, poi se ci sarà un futuro in serie A... Il passaggio diretto sarebbe stato eccessivo oggi. Comunque ho imparato tanto in quel mese e mezzo ed è un atteggiamento che mi piace, riesce a dare un’impronta e a tirare fuori il meglio dai suoi elementi. Ho fatto lavori atletici a cui non ero abituato e forse anche per quello oggi mi sento così bene”.

Lei frequenta le nazionali, si sente uno di quelli che dovrà ricostruire un ciclo in azzurro?
“Sicuramente dopo questa goccia che ha fatto traboccare il vaso si respira un’aria di cambiamento. L’ultima partita di Buffon, gli ultimi anni di tanti giocatori storici della Nazionale, noi giovani sentiamo la responsabilità di dover dare tanto al movimento. Questo è un onore ma anche un onere. Tutti noi dell’under 20 e dell’under 21 vogliamo raggiungere la nazionale A. Io spero e penso ci sarà un progetto che porterà tanti giovani di oggi a giocarsi le proprie carte”.

Si sente pronto per far parte dell’Atalanta nel breve futuro?
“Intanto spero di fare bene con lo Spezia fino a fine anno e magari anche il prossimo, chi lo sa. Sento sempre l’Atalatana, in particolare Migliaccio che si occupa di noi in prestito, ho sentito anche Gasperini che ci tiene sempre a sapere come vanno i suoi ragazzi. Sembrava una chiacchierata da amici, siamo seguiti e sanno che io sto giocando parecchio”.

I gol dove sono finiti? L’anno scorso aveva segnato molto.
“Sto cercando di farli, purtroppo non è ancora arrivato. Conta il risultato dello Spezia e penso che possiamo ottenerli, magari prima di Natale ne faccio tre... lo spero davvero”.

Com’è giocare con Gilardino?
“E’ un’emozione averlo in squadra, uno stimolo in più a fare meglio. Non dico di poter ambire a fare quello che ha fatto lui, ma averlo come compagno ti spinge a pensare di poter fare buone cose nella tua carriera. E’ una persona davvero umile, ci da consigli ogni giorno, lo vedi che vuole migliorarsi anche ora”.

Lo Spezia ha i punti che merita?
“In qualche trasferta potevamo giocarcela meglio e avremmo avuto qualche punto in più. Ma non siamo preoccupati perché faremo sempre meglio da ora in poi e per tutto il girone di ritorno”.

Come si trova alla Spezia città?
“Mi trovo benissimo, la gente è davvero cordiale. Vivo in centro, sono diventato amico di negozianti e baristi e con tutte le persone che incontro ho un buon rapporto. Ho vissuto in belle città come Lecce e Catania, ma vi assicuro che non è così. I tifosi ci sono sempre stati d’aiuto. Poi la città è bellissima e i miei genitori e la mia ragazza fanno a gara a venire a trovarmi. Non ho tanti posti letto e devono prenotarli!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure