Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 18 Novembre - ore 16.48

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Partita persa su una fascia, i cambi peggiorano le cose

De Col e Vignali sbandano contro il solo Carretta, Terzi non tiene in piedi il reparto e Saloni bagna l'esordio con un poker. Mastinu finisce presto, Marilungo e Pessina ultimi a mollare.

Partita persa su una fascia, i cambi peggiorano le cose

La Spezia - Saloni 5,5 - Al primo tiro subisce gol, ma tra la distanza ravvicinata e la deviazione di un compagno non ci sono colpe per l’esordiente. Provvidenziale l’uscita su Carretta in area a strappargli il pallone dai piedi, un disastro il tuffo addosso a Ceccaroni che lascia il pallone del pareggio a Tremolada. Sul terzo gol e quarto c’è poco da chiedergli, in mezzo tiene accesa la speranza per due volte con i piedi. Un poker subito però non può passare inosservato.

De Col 4,5 - Entra Carretta e la sua partita cambia subito perché l’ala è molto cercata dai suoi compagni. Ogni uno contro uno è una sofferenza e concede il cross a ripetizione. Ed è da lì che la Ternana costruisce la rimonta nella prima mezz’ora e il successo nel secondo tempo. C’è da dire che il centrocampo non gli offre alcuna copertura, ma lui non riesce mai a fare da argine. Quando può arrivare sul fondo sceglie il secondo palo ma Granoche è solo sul primo.

Terzi 5 - Non solo non riesce a impedire di Albadoro di girarsi ma una sua sfortunata deviazione mette fuori causa Saloni. La difesa sbanda a ripetizione, anche se sempre dallo stesso lato, e non c'è verso di ottenere una mano. Poi è lui su Carretta che serve l’assist del quarto gol. Infine si prende anche un giallo che significa squalifica con un colpo di mano disperato dando il segno di una vera e propria Caporetto.

Ceccaroni 5,5 - Dalla sua parte la Ternana non si vede quasi mai, né prima e neanche dopo i cambi. Contribuisce la sua tranquillità nel difendere e la grande mano che gli arriva da Lopez. Rispetto alla partita di Cesena non deve neanche disimpegnare troppo con il pallone tra i piedi. Nel finale però si perde Montalto che chiude la partita con il quarto gol.

Vignali 4,5 - Ci pensa lui a mettere a Granoche il pallone del primo gol del Diablo. Sarà l’inizio sprint a dare l’illusione di una partita tutta all’attacco, ma ci vuole un po’ per vederlo ripiegare a dare una mano a De Col che è in difficoltà. Nella ripresa è lui il marcatore di Angiulli, a cui lascia il modo di spostarsi il pallone sul destro per centrare l’incrocio. In definitiva è una delle peggiori partite da quando è nel giro della prima squadra.

Maggiore 5,5 - Oggi fa l’interno, dimostrando ancora una volta quanto lì in mezzo riesca a interpretare qualsiasi ruolo. Lui dovrebbe essere quello che ragiona di più con il pallone tra i piedi, forse anche per questo si potrebbe apprezzare di più man mano che i ritmi si abbassano. Ma quello è proprio il momento in cui finisce la birra e inizia a trotterellare in campo (dal 26’st Forte sv - Palloni giocati e palloni giocabili: zero)

Pessina 6 - E’ lui l’uomo di quantità dello Spezia oggi. Porta tanti palloni verso la trequarti per scambiare con Mastinu: nel primo gol c’è un triangolo tra i due e Lopez che è la cosa più bella di tutta la partita da parte bianca. Varone lo abbatte con una gomitata volontaria nel secondo tempo senza che l’arbitro se ne accorga e prenda provvedimenti. E’ l’ultimo a smettere di correre, anche quando tutto è perduto.

Lopez 6 - Lui e Vignali si dividono il compito di sfornare gli assist e all’uruguaiano tocca quello per Marilungo dopo una manciata di secondi. Si apprezza la sua esperienza tattica perché è sempre nel posto giusto, anche nella stessa area di rigore aquilotta. Dal suo lato non si soffre insomma, ma nel finale deve giocarsi il giallo per bloccare una ripartenza. Il quarto gol poi arriverà comunque e lui dovrà saltare la sfida contro il Perugia.

Mastinu 5,5 - Nei primi minuti è un altro Spezia grazie alla sua presenza. Cuce il centrocampo con l’attacco in quella zona del campo in cui lo Spezia era spesso mancato in questa prima parte di campionato. Il suo contributo svanisce però troppo presto, pare anzi a volte prendersi una pausa dal gioco. Prova il sinistro in un’occasione senza fortuna. (dal 23’st Acampora sv - Dovrebbe portare velocità e idee e invece no).

Granoche 6 - In quella frustata del collo si scioglie l’attesa di un gol che non arrivava da aprile. Eccolo il primo sigillo del Diablo in stagione, che ha poi un altro paio di buone occasioni. Nella seconda la testa di Marino gli nega la conclusione a rete un po’ casualmente. Anche lui appare sulle gambe oltre l’ora di gioco e viene sostituito (dal 31’st Gilardino sv - Un tocco di mano in area e nulla più, ma di palloni giocabili anche a lui non ne arrivano)

Marilungo 6,5 - C’è voluto più tempo a leggere queste pagelle di quanto ne è servito a lui per segnare il suo terzo gol con la maglia dello Spezia. Sono 43 secondi, poi dieci minuti ancora protagonista nel far partire l’azione del raddoppio. Plizzari e il palo gli negano il secondo gol nella ripresa. Avrebbe bisogno di un cambio perché non scatta più ma Gallo vuole attaccanti in campo e lo tiene là davanti.

All. Fabio Gallo 5 - Mastinu è la carta per provare ad accendere lo Spezia nei metri finali. Nel primo quarto d’ora sembra trovata la chiave tattica per cambiare marcia, nei 15 minuti successivi è chiaro che quello che si guadagna in avanti si perde dietro. La fascia destra sbanda, Vignali lascia solo De Col che soffre Carretta. Quando deve sostituire uno spento Mastinu la squadra finisce le idee e si torna a buttare palloni in avanti, mentre Pochesci azzecca tutti i cambi a disposizione. Esce dalla doppia trasferta contro le ultime della classe con molte meno certezze di quante ne aveva prima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure