Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Marzo - ore 18.17

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Panchine trincea e nuovo settore ospiti in caso di A

Come ospitare la massima serie nel vecchio Picco? Al vaglio alcune ipotesi per aumentare la capienza, abbattere le barriere e soprattutto allargare il campo in accordo con le licenze nazionali.

prime ipotesi
Panchine trincea e nuovo settore ospiti in caso di A

La Spezia - In cinque anni non cambiano le prospettive. Semmai sono le soluzioni a venire riviste in accordo con le regole che cambiano e le idee che maturano. Così se nel 2014 dagli uffici in fondo al corridoio del primo piano del "Ferdeghini" usciva il Piano Marino per rendere il "Picco" utilizzabile in caso la squadra di Devis Mangia avesse centrato la serie A, lo stesso oggi si ragiona su come affrontare il giorno dopo di una promozione che rimane l'obiettivo dello Spezia Calcio. Finiti i brindisi, ci sarebbe il solito vecchio problema da risolvere: lo stadio.
L'allora direttore generale pensava a due strutture in ferrotubi da affiancare alla tribuna per incrementare la capienza (qui l'articolo) che sarebbe arrivato a 16mila posti rispetto ai 10.500 attuali. Oggi però esiste un'altra impellenza, ovvero la necessità di allargare il campo da gioco per andare incontro all'aggiornamento delle licenze nazionali. Ci sono tre metri di larghezza da trovare, mentre tra deroghe, precedenti altrui (Carpi e Frosinone) e specificità proprie (quella di essere uno stadio storico), la capienza oggi sembra il minore dei problemi.

Un'idea lo Spezia Calcio e il Comune della Spezia hanno in ogni caso già iniziato a farsela se mai dovesse arrivare il "giorno più felice" per il calcio cittadino. Il punto fermo, che ricalca i progetti di cinque anni fa, sarebbe la costruzione di un nuovo settore in ferrotubi da affiancare alla tribuna lato "Montagna". Uno spicchio da almeno 500 posti che dovrebbe diventare il nuovo settore ospiti, lasciando i 2mila posti della Curva Piscina (eventualmente ulteriormente allargabili) a disposizione degli spezzini. Un "Picco" che a quel punto sarebbe ridisegnato con due curve di tifosi di casa, come già avviene in molti altri stadi italiani. E con la certezza che, in caso di serie A, non ci sarebbero particolari problemi nel riempirla. Quantomeno per le partite di cartello.
Questo il punto fermo di ogni ragionamento fin qui fatto. Rimarrebbe in piedi il problema della larghezza del campo, risolvibile solo spostando le panchine. Sono due le ipotesi in questo senso. La prima prevede l'abbattimento delle barriere della gradinata, lo scavo di due trincee per ospitare le panchine sotto il livello del terreno di gioco e il recupero quindi delle prime tre file del settore retrostante oggi penalizzate nella visibilità. La seconda invece invece passerebbe attraverso l'abbattimento della recinzione ai piedi della tribuna per incassare le lì le panchine. Prospettiva meno apprezzata dal club che dovrebbe rivedere il discorso sponsor, visto che le telecamere a quel punto non riuscirebbero a riprenderne i marchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News