Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Maggio - ore 09.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ottavio Barbieri morto tre giorni prima, lo Spezia battè il Verona

Era il 1° gennaio del 1950, il secolo entrava nella seconda metà e si ricordava il tecnico-eroe del 1944.

i precedenti
Ottavio Barbieri morto tre giorni prima, lo Spezia battè il Verona

La Spezia - Diventa maggiorenne questo Spezia-Hellas Verona. Domenica sarà l'incrocio numero 18 allo stadio "Picco" tra le due formazioni, con score che parla di dieci vittorie casalinghe, due soli pareggi e cinque successi ospiti. L'ultimo è anche il più pesante della storia: 1-4 firmato da una doppietta di Fossati, una rete di Romulo e un'autorete di Datkovic nel 2017. Pomeriggio in cui il croato soffrì un Giampaolo Pazzini che anche oggi rimane punto di riferimento per i veneti e possibile titolare.

Tornando alla storia, lo Spezia tra il 1938 e il 2011 aveva vinto undici volte di fila in casa contro il Verona fino al 2013, quando una rete di Cacia a dieci dalla fine consegnò i tre punti alla squadra di Andrea Mandorlini. Atzori mandò in campo quel pomeriggio Guarna, Pasini, Goian, Romagnoli, Mario Rui, Porcari, Musacci (42'st Okaka), Garofalo, Sammarco (30'st Bovo), Di Gennaro (1'st Antenucci) e Sansovini. Le vittorie aquilotte più corpose sono i 4-0 del 1941 (Rallo, Costanzo, Costa e Zuliani), in una stagione culminata con la retrocessione degli ospiti, e del 1932 con reti di Busdon, Cappelli e la doppietta di Andrei. Rari i pareggi: solo due e entrambi risalenti agli anni Trenta. Nel 1933 un 1-1 siglato Sabbatini e Faggiotto, nel 1936 ancora 1-1 con reti di Bermone e Bianchi.

Particolarmente significativa la vittoria per 3-1 del 1950. Il "Picco" vestito a lutto per la morte di Ottavio Barbieri, l'allenatore dello scudetto del 1944 e di tante stagioni in serie B, si era spento solo tre giorni prima poche settimane dopo che gli era stata diagnosticata la malattia. Nelle stesse ore era scomparso anche Cesare Cassanelli, già giocatore e a sua volta tecnico della maglia bianca. In campo andarono, con Luigi Scarabello in panchina, Lenzi, Uram, Pramaggiore, Mocca, Bertoni II, Bertoni I, Reddi, Broccini, Ragazzo, Pozzo e Baccalini. Lo Spezia vinse 3-1 con reti di Pozzo, Broccini e Reddi. Si era giocato il 1° gennaio, con le metà secolo appena superata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News