Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Marzo - ore 19.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Okereke già tesserato in Nigeria, la tesi del Livorno

I toscani provano un ricorso sulle orme di quello della Rivarolese nei confronti del Valdivara 5 Terre. Con alcune differenze sostanziali e il precedente che da ragione ai cinqueterrini. Sadiq del Perugia è dunque nella stessa posizione.

ecco il ricorso
Okereke già tesserato in Nigeria, la tesi del Livorno

La Spezia - Tenteranno di dimostrare che David Okereke aveva ricevuto il primo tesseramento con la Nigerian Football Federation prima di approdare in Italia alla Lavagnese. Sarebbe questa la chiave del ricorso spedito dal Livorno alla Figc e, per conoscenza, allo Spezia Calcio, nelle ultime ore utili di ieri sera. Il club toscano asserisce che il giocatore nigeriano sarebbe stato irregolarmente oggetto di un "primo tesseramento" in Italia quando già la sua carriera di calciatore era però iniziata nel suo Paese d'origine. Un "peccato originale" che renderebbe la posizione di Okereke contestabile, qualcosa che ricorda da vicino i rilievi mossi al Rijeka di Damir Miskovic negli scorsi anni (di cui CDS ha parlato qui).

Il Livorno, rappresentato dall'avvocato Mattia Grassani, ripercorre la strada intrapresa dai dilettanti della Rivarolese un anno fa. Un precedente che calza in linea generale ma che differisce molto nei dettagli, non solo perché si riferisce al campionato di Eccellenza ligure 2017/18. La società genovese si era mossa per ottenere la vittoria a tavolino contro il Valdivara 5 Terre - club oggi tirato in ballo nell'inchiesta della procura spezzina - contestando la stessa manchevolezza nel tesseramento di Ejalonibu, Iroanya e Olonisakin. Per dimostrare come i tre avessero avuto già un primo tesseramento in Nigeria, i genovesi avevano portato come prova la partecipazione dei giovani al Torneo di Viareggio 2016 e 2017 con la squadra del Football College Abuja. Il regolamento della competizione obbliga gli atleti partecipanti infatti ad essere già legati ad una federazione calcistica.

Qualcosa che già marca una differenza sostanziale con il caso di Okereke che invece non ha mai indossato la maglia degli africani. Come tutti ricorderanno nel 2016, quando il Fca partecipò per la prima volta alla Coppa Carnevale, era già un giocatore dello Spezia. Il numero 21 di Pasquale Marino ha giocato in Italia solo con la Lavagnese per qualche mese e poi per gli aquilotti. Com'era finito il ricorso della Rivarolese? Inoltrato a dicembre 2017, era stato respinto a gennaio 2018. I documenti prodotti dal Valdivara 5 Terre e gli stessi a disposizione dall'Ufficio Tesseramenti della Figc avevano inizialmente chiarito come i tre fossero stati acquisiti con lo status di "Nazionalità straniera - Extracomunitario mai tesserato all'estero". Niente di irregolare dunque. A gennaio 2018 il giudice sportivo aveva pertanto omologato l'1-1 con cui si era chiusa la partita sul campo tra le due squadre.

Ma la Rivarolese aveva presentato appello ottenendo la vittoria a tavolino dalla Corte sportiva dopo che il Tribunale federale nazionale aveva annullato il tesseramento dei tre nigeriani con la società delle Cinque Terre. Se i tre hanno potuto disputare il Torneo di Viareggio dovevano per forza già essere tesserati in Nigeria, era stata la conclusione dei giudici in quel caso anche senza documenti specifici in merito. Il terzo grado di giudizio, richiesto dal Valdivara, aveva però portato alla restituzione dei punti fatti contro la Rivarolese e il Rapallo, nel frattempo accodatosi al ricorso. L'errore era stato degli organizzatori del Torneo di Viareggio, che non avevano verificato l'effettivo tesseramento dei tre presso la Federazione nigeriana, e non del Valdivara 5 Terre definitivamente prosciolto.

Un caso quindi solo parzialmente sovrapponibile, che presumibilmente potrebbe rendere necessario un passaggio presso la Nigeria Football Association per scoprire se Okereke sia stato in passato già tesserato da calciatore in patria. Un controllo che in effetti l'Ufficio tesseramenti della Figc avrebbe già dovuto compiere a suo tempo nel 2015 prima di dare il via libera allo Spezia. Da parte propria il Football College Abuja ha sempre sostenuto di non essere un club professionistico ma una academy e in effetti nella sua storia, iniziata nel 2012, ha solo partecipato a tornei giovanili. Per essere dunque parte dell'Accademia di Abuja finanziata dalla Intels di Volpi non sarebbe necessario essere tesserato come calciatore. Confermato come la posizione di Sadiq, di proprietà della Roma e oggi al Perugia, diventi a questo punto contestabile a sua volta, essendo esattamente caratterizzata dallo stesso presupposto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News