Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Marzo - ore 10.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Okereke, Galabinov e Pierini: attacco obbligato per Marino

Come a dicembre torna l'emergenza in avanti, lì dove lo Spezia ha una media gol da promozione diretta. E pensare che in ottica turnover contro il Padova poteva toccare a Mastinu...

stringere i denti
Okereke, Galabinov e Pierini: attacco obbligato per Marino

La Spezia - Pasquale Marino vive il déjà-vu di cui avrebbe fatto volentieri a meno. Tre mesi dopo, l'attacco torna ad assottigliarsi in fatto di uomini, le scelte si fanno obbligate a dispetto di una rosa corposa e costruita con il metro della duttilità. Come a dicembre del 2018, tra squalifiche ed infortuni contro il Padova il trio là davanti sembra cosa obbligata. Fuori Gyasi per il colpo al costato ricevuto nei primi minuti della partita contro il Livorno, fuori Bidaoui per il fastidio al flessore patito nella stessa serata. Da Pescara si torna con l'aggiunta della squalifica di Da Cruz per il doppio giallo e con il ko di Mastinu.

E pensare che il numero 10 poteva essere titolare proprio sabato prossimo contro il Padova. Già contro il Livorno avrebbe potuto vedere il campo, poi l'infortunio di Gyasi ha cambiato le carte in tavola dopo pochi secondi. La presenza a Pescara era pensata invece per ridargli la sensazione del campo dopo un anno di attività, minuti preziosi per avere infine un ruolo da protagonista il sabato successivo contro il Padova. Un Mastinu da recuperare appieno per gli ultimi due mesi e mezzo di campionato e in ottica play-off, con la sua fantasia e la sua capacità di decidere le partite con una giocata. Un piano perfetto, sfumato sul più bello.

Rispetto a dicembre, quando Gyasi si prodigò nel fare il centravanti, l'unica consolazione è che i tre attaccanti rimasti a disposizione sono quantomeno perfettamente combinabili per collocazione. Pierini ala sinistra, Okereke ala destra e Galabinov centravanti: ognuno nel proprio ruolo. C'è poi il jolly Vignali da giocarsi alla bisogna su uno degli esterni alti a seconda delle necessità. Quattordici gol segnati nel 2019 è il bottino dello Spezia, il secondo bottino della serie B nell'anno solare dopo la capolista Brescia, Donnarumma-dipendente. Di fronte c'è un Padova che segna pochissimo, ma che ha una difesa da play-off nel girone di ritorno con Bisoli in panchina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News