Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Settembre - ore 13.07

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Nura talento sfortunato, non ritroverà il suo Spezia

Il fenomeno di Kaduna fermato per un nuovo problema cardiaco, il 17 marzo avrebbe ritrovato il suo mentore Fabio Gallo. Esploso con la primavera aquilotta, la sua ascesa fermata dai problemi fisici.

Nura talento sfortunato, non ritroverà il suo Spezia

La Spezia - Neanche un'ora di professionismo per un ragazzo che sembrava poter farsi strada tra i grandi già da giovanissimo. E invece Abdullahi Nura, esterno cresciuto nel Football College Abuja e sbocciato con la primavera dello Spezia, dovrà di nuovo mordere il freno in tribuna fino alla primavera. Come minimo.
"Mercoledì 28 febbraio 2018, il calciatore Nura è stato sottoposto a controlli cardiologici programmati dai quali sono emersi reperti che hanno reso necessario un periodo di riposo dall’attività sportiva di trenta giorni, successivamente al quale verranno ripetuti gli accertamenti del caso", annuncia il sito ufficiale del Perugia. Agli umbri l'esterno è arrivato in prestito dalla Roma a giugno dopo essere passato ai giallorossi dallo Spezia per una cifra milionaria. Il tempo di scendere in campo solo tre volte per altrettanti spezzino, 54 minuti in totale. Poi la brutta notizia.

Avrebbe dovuto affrontare il suo ex tecnico Fabio Gallo proprio questo mese, ma l'incrocio non ci sarà. Con le giovanili bianchi, Nura aveva condotto un campionato straordinario da esterno di destra nel 3-5-2 in una squadra in cui militavano anche Ceccaroni, Vignali, Antezza, Bastoni, Maggiore e Saloni: tutti ragazzi che oggi sono o nel giro della prima squadra aquilotta oppure in prestito in serie C a fare esperienza. Con loro anche Umar Sadiq, attualmente al NAC Breda dopo aver giocato in serie A con le maglie di Roma, Torino e Bologna.
Gallo gli aveva lasciato la fascia libera davanti per permettergli di sfruttare tutta la propria progressione. Troppo limitato il lavoro del terzino per lui, troppo poco campo davanti se schierato da ala. Intuizione subito rivelatasi giusta, Nura va in doppia cifra e serve una miriade di assist ai compagni. Proprio contro la primavera giallorosso di Alberto De Rossi si concluse quella stagione 2014/15 in cui lo Spezia centrò per la prima volta la Final Eight.

A fine anno il diesse Guido Angelozzi perfezionò la cessione dei ragazzi nigeriani nella capitale, con una plusvalenza record per le casse di Via Melara. Dei due, era proprio Nura quello considerato il talento più limpido. Dopo pochi mesi a Trigoria però gli verrà riscontrato un primo problema cardiaco e imposti tre mesi di stop. Torna, è vicino all'esordio con la spinta di Sabatini che lo definisce "un fenomeno". Ma un ginocchio lo tradisce e perde una finale scudetto e metà dell'attuale stagione. Ora rischi di perdere anche la seconda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News