Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Ottobre - ore 22.48

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Nuovi calendari o serie B a venti, sei le ipotesi in gioco

Tra oggi e mercoledì prossimo governo, Coni e Tribunale federale prendono in mano il dossier della cadetteria. Tra le eventualità anche un campionato a 20 con l'Entella o il ritorno a 22 con la lotta al ripescaggio. L'Avellino chiede la riammissione.

ALTRO CHE SOSTA
Nuovi calendari o serie B a venti, sei le ipotesi in gioco

La Spezia - Venerdì il Collegio di garanzia del Coni discute i ricorsi di Novara, Catania, Ternana, Pro Vercelli e Siena escluse dai ripescaggi per la serie B. Tre i posti in teoria disponibili dopo la non iscrizione di Bari, Cesena e Avellino, almeno finché il commissario Figc Roberto Fabbricini, recependo l'indirizzo dei restanti club della serie B riuniti da Mauro Balata, non ha modificato gli articoli 49 e 50 delle Noif aprendo la strada alla cadetteria a 19 squadre. Era il 13 agosto scorso. In attesa del pronunciamento del presidente del collegio Franco Frattini, oggi a Roma salgono Lega Pro, Lega nazionale dilettanti, Associazione calciatori e Aia per parlare con il sottosegretario Giancarlo Giorgetti che ha la delega allo sport. Sono il fronte a favore della B a 22, sul piede di guerra da tempo contro il blitz di Fabbricini che ha in pratica anticipato i tempi di una decisione su cui fino a ieri quasi tutti sembravano concordi. Forse è oggi la giornata chiave visto che il governo ha un indubbio potere di moral suasion che potrebbe spingere la Figc a muoversi senza aspettare i giudici.

Venerdì il “B-day”. Ma proviamo a ragionare su venerdì. Il Collegio di garanzia si esprimerà innanzitutto sull'organico della serie B, che potrebbe rimanere a 19 squadre in caso di respingimento dei ricorsi o tornare a 22 in caso di accoglimento. Nella seconda ipotesi si andrebbe a stilare la graduatoria per i ripescaggi, anche questa però ancora tutta da definire. Nella stessa sede il Coni prenderà infatti un'ulteriore decisione in merito al ricorso presentato dalla sola Ternana contro la decisione di ammettere Novara e Catania alla corsa per l'eventuale ripescaggio, dalla quale erano di fatto escluse fino a giugno finché i criteri non sono stati cambiati in corsa.
Il Tribunale federale nazionale e la Commissione d'appello federale hanno sancito allora la non retroattività del comma D4, introdotto nel giugno 2016 per colpire i club condannati per inadempienze economiche. Proprio come Novara e Catania, che però hanno fatto presente che le loro mancanze erano relative al 2015, prima che il comma fosse introdotto. “Non sapevamo cosa rischiavamo” è quello che dicono i due club. La situazione vede il fronte delle ricorrenti non compatto, anzi. Tutte sperano di vincere in prima istanza contro Figc e Lega B per il ritorno al format a 22, poi sono pronte a puntare le armi le une contro le altre un attimo dopo per ottenere il ripescaggio.

Calendario da rifare?. Se la serie B tornasse a 22 squadre entro venerdì, lo Spezia e le altre scenderebbero comunque in campo per la terza giornata nel weekend del 16 settembre, subito dopo la sosta per le nazionali. Questa pare essere l'indicazione a oggi, da verificare poi in corsa. La settimana successiva, prima del quarto turno, il calendario – già partorito con dolore in estate - sarebbe annullato e riscritto (a tavolino per integrazione o tramite sorteggio?) per comprendere anche le tre nuove ammesse e gli eventuali recuperi. La serie B infatti tornerebbe a 42 giornate rispetto alle 38 odierne, che di fatto sono però 36 per ogni club visto il turno di riposo che tocca a tutte.

Il caso Virtus Entella. Sarebbe un primo squarcio di luce sui bizantinismi estivi, non ancora decisivo. Mercoledì 12 settembre tutti di nuovo in attesa dei giudici del Tfn che prenderanno in carico il ricorso della Virtus Entella, che chiede che la penalità comminata al Cesena per il caso plusvalenze che ha coinvolto anche il Chievo Verona venga resa effettiva sul campionato 2017/18. Se così fosse la classifica finale della passata cadetteria sarebbe riscritta, con i chiavaresi salvi in quanto diciassettesimi e quindi riammessi (non ripescati) in serie B di diritto al posto dei romagnoli.
Con l'Entella che vince il ricorso ci sono dunque due ipotesi in piedi. Se nel frattempo il Coni ha lasciato la serie B a 19 squadre si andrebbe a disegnare un campionato a 20 squadre (per effetto della riammissione) con un paio di recuperi da organizzare per rimettere “in pari” gli albiceleste con il calendario. Se il Coni o la Figc riportano la serie B a 22, i posti per il ripescaggio sono due e non più tre.
Ripescaggi, chi è in lizza?. La Figc per adesso non ha ancora pubblicato una classifica ufficiale proprio in virtù dei ricorsi pendenti. Con il comma D4 non retroattivo le tre probabili ripescate dovrebbero essere Novara, Catania e Siena; in caso contrario le favorite sono Ternana, Pro Vercelli e ancora Siena.

L'Avellino non molla. Infine, novità di queste ore, l'Avellino avrebbe presentato un'istanza di autotutela per eccepire sul fatto che a Palermo e Lecce sia stato concesso un mese in più per presentare una fideiussione valida ai fini dell'iscrizione al campionato cadetto, visto che quella stipulata con Finworld spa è stata giudicata non idonea. Proprio una questione di ammissibilità della polizza fideiussoria aveva determinato l'esclusione degli irpini, che quindi intenderebbero appellarsi a questa fattispecie per ottenere a loro volta la riammissione. La ciliegina su una torta a dir poco indigesta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News