Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Marzo - ore 19.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Nuova foresteria al Ferdeghini, lavori entro l'anno

Partiranno nel 2019 grazie alla collaborazione attivata con il Credito Sportivo. Al "Picco" nuova copertura in gradinata e un contributo di Lega per sostituire le sedute.

da fare quest'anno
Nuova foresteria al Ferdeghini, lavori entro l'anno

La Spezia - Il cannoniere David Trezeguet lo definì il campo più brutto sul quale avesse mai giocato. Pierluigi Collina, miglior arbitro italiano della storia, raccontò di averne perfino avuto paura ("Ora viene giù") quando in un leggendario Spezia-Lucchese della fine degli anni '80 dovette tirare fuori un cartellino rosso da sventolare sulla faccia di Francesco Siviero. Il teatro è sempre stato lo stesso, quello stadio "Alberto Picco" che è, senza alcun dubbio, l'unico simbolo che resiste alle generazioni in un calcio completamente trasformato, dai soldi, dalle tv, dai cambiamenti culturali. Oggi come ieri è e rimane un'incompiuta e il giudizio è come sempre diviso fra i tradizionalisti che non vorrebbero altre modifiche che contemplino confort e modernità e chi invece vorrebbe un impianto più bello ma anche comodo e, soprattutto, coperto. E' l'anno del centenario per lo stadio di Viale Fieschi, che, dopo i primi anni di utilizzo (con il campo però orientato in modo diverso dall'attuale) nel 1932 fu inaugurato ex novo in occasione delle celebrazioni del decennale del periodo fascista, alla presenze delle massime autorità cittadine, compresi il Podestà Bertagna e l’ingegner Eugenio Picco, fratello dell’eroe Alberto.

Fin qui la storia, ma essendo una cronica incompiuta, non c'è mai una parola fine alla possibilità di migliorarlo anche se probabilmente gli interventi una tantum non aiutano a donare all'architettura un'organica coerenza stilistica e progettuale. L'attualità però conferma che qualcosa si sta muovendo: quando il presidente aquilotto Stefano Chisoli tornerà in città dopo il breve periodo di riposo, incontrerà il consigliere delegato Nicola De Mastri per un punto sostanziale sulle strutture. Si parlerà innanzitutto di "Picco" secondo i binari conosciuti: da una parte c'è il Comune che dopo aver ottenuto da uno studio ad hoc una bozza progettuale con relativi costi per la copertura della curva Ferrovia, ha chiesto un secondo preventivo ribassato secondo una diversa tecnica costruttiva. Anche per stessa ammissione di Peracchini sono decisamente troppi 6 milioni di euro per quell'opera ma, in verità, anche per la metà di quella cifra le casse di palazzo civico non sarebbero per nulla disponibili all'esposizione. Di certo invece ci sono i denari per dotare la gradinata lato Viale Fieschi di una nuova copertura, mentre per i seggiolini imposti dalle nuove norme di licenza nazionale, anche lo Spezia Calcio parteciperà alla spesa, grazie al contributo di circa 29mila euro ottenuto dalla Lega B cui si aggiunge lo stanziamento del Comune.

Dal "Picco" al "Ferdeghini" il passo è breve. C'è un tavolo aperto con il credito sportivo, presieduto peraltro da quell'Andrea Abodi che ai tempi della sua presidenza alla lega cadetta collaborò tanto e bene con il club (vicepresidente era Andrea Corradino), per l'edificazione della famosa foresteria (leggi qui l'articolo per approfondire) e per un nuovo sistema di illuminazione dell'Intels Trading Center. E' la prima volta che il club si rivolge allo strumento lanciato qualche anno fa proprio durante il "regno" Abodi e se non ci saranno intoppi i lavori partiranno entro l'anno, in attesa di portare avanti l'altro proposito che concluderà il centro di Via Melara, ovvero il terzo campo da calcio, dietro la tribuna, per il quale lo Spezia ha elaborato un'idea definitiva che finalmente risolvebbe il problema del rio adiacente. Documentazioni e soluzioni che, dopo l'ultimo esame interno, verranno sottoposte al giudizio dei tecnici della Regione Liguria e del Comune della Spezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News