Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto - ore 20.17

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Novara vede il ripescaggio, ma ci prova anche il Pisa

Chievo al posto del Crotone, Novara e Catania al posto di Cesena e Bari. E ballano le posizioni di Parma e Avellino, che dovrebbero tuttavia farcela. La serie B, a un mese dal via, non ha ancora un organico definitivo.

Novara vede il ripescaggio, ma ci prova anche il Pisa

La Spezia - Ricordate la norma che estrometteva dalle ripescabili chi aveva avuto penalizzazioni negli ultimi campionati? Il Novara l'ha scavalcata ieri aggrappandosi con successo a un cavillo - non c'era ancora questa regola quando subì un -2 per un ritardo con l'Irpef - e ora è la prima candidata a essere riammessa in serie B al posto del Cesena. Il secondo buco in organico, quello lasciato libero dal Bari, se lo giocherebbero in teoria una tra Siena e Ternana, ma la sentenza sui novaresi riporta prepotentemente in corsa il Catania che usufruirebbe dello stesso precedente per mettersi in fila da seconda.

Questo ad oggi, ufficiosamente, in attesa cioè che la Figc chiarisca la graduatoria dei ripescaggi nei prossimi giorni. Sperano anche Alessandria, Trapani, Pro Vercelli e Virtus Entella. A queste si aggiunge il Pisa, anche in questo caso grazie alla sentenza Novara, che ha annunciato di voler essere della partita e presenterà ricorso. C'è infatti anche la situazione dell'Avellino che si chiarirà entro domani, anche se dall'Irpinia arrivano rassicurazioni. Juve Stabia e Alto Adige non saranno invece della partita, sicure di non avere un punteggio tale da permettere di competere. Punteggio che tiene conto della classifica finale dell'ultimo campionato, della tradizione sportiva e della media spettatori degli ultimi cinque anni. In ogni caso chi vuole far parte della prossima cadetteria deve innanzitutto presentare un assegno circolare da 700mila euro a titolo di "contributo straordinario" alla Federcalcio entro venerdì 27 luglio.

Le incertezze sull'organico della prossima serie B riguarda anche le richieste di retrocessione per Chievo e Parma. Tra le due, è la posizione dei veneti la più delicata. La Procura federale ha chiesto il -15 sulla scorsa stagione che spedirebbe il club di Campedelli al penultimo posto, ma anche un -6 basterebbe a spedire in zona retrocessione i gialloblù. Ci vuole insomma un maxi sconto di pena o un colpo di scena giudiziario per uscirne senza perdere la categoria e lasciare il posto al Crotone che quindi troverebbe una seconda salvezza consecutiva, pur non sul campo. Al Parma invece dovrebbe essere concesso di scontare la pena - ancora sotto forma di punti - nel prossimo campionato di serie A, senza dunque intaccare l'organico della serie B e cancellando i sogni del Palermo di Zamparini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News