Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Ottobre - ore 23.58

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Non chiamateli esuberi, loro sono "indispensabili"

Marchizza, Ramos e Mattiello out, Ferrer da riconquistare alla causa. Vignali e Bastoni, che potevano essere ceduti pochi giorni fa, potrebbero esordire in serie A. E se lo Spezia è in questa categoria è anche merito loro.

memento!
Non chiamateli esuberi, loro sono "indispensabili"

La Spezia - Non c'è alcun segreto, tra i quattro elementi a cui lo Spezia ha prospettato la cessione nell'ultima finestra di mercato c'erano anche loro: Luca Vignali e Simone Bastoni. Due dei tre spezzini cresciuti nel settore giovanile che hanno conquistato la serie A. Da Bragarina, il destro, e da Piana Battolla, il mancino, fino a San Siro, al San Paolo e allo Stadium. Mezzali del centrocampo a cinque nella Primavera di Fabio Gallo, un lustro abbondante fa. Con il passaggio al professionismo, con l'alzarsi del tasso tecnico del campionato, la loro posizione è invece arretrata e ora fanno i terzini.
Si celebra giustamente Giulio Maggiore, sperando che gli arrivi una chiamata da Roberto Mancini per uno stage con la nazionale dei grandi già da questa stagione. Aggiungiamoci l'eventuale gioia di vedere anche Vignali e Bastoni esordire in serie A. Perché se lo sarebbero meritato, al di là di ogni considerazione tecnica o tattica. Sì è vero, ci sono sulla carta tanti compagni e amici con maggiore esperienza di loro in categoria, magari anche maggiore freschezza e prospettiva. Ma la pandemia che non molla, anzi spazza il mondo del calcio come mai prima d'ora, apre anche a loro una finestra sul massimo campionato.

Probabilmente domenica a Cesena sarà Dell'Orco a giocare difensore sulla fascia sinistra, mentre a destra Ferrer è destinato ad essere reintegrato alla prima occasione utile. Meluso, il giorno dopo la chiusura del mercato, ha usato una diplomazia priva di alcuna venatura di risentimento per derubricare il tentativo di strappo dello spagnolo a dettaglio del calciomercato. Poi ci sono Marchizza, Ramos, Sala, Mattiello... La rosa è ampia soprattutto sui terzini (quattro per parte) e ci sono anche gli spezzini, senza i quali non sarebbe serie A.
Bastoni è colui che da centrale d'emergenza ha giocato una grande partita all'Arechi di Salerno all'ultima giornata del campionato scorso. E' vero, gli è sfuggito Gondo nel primo tempo, però poi si è rifatto non mollando un centimetro nel resto del match. Senza quella vittoria, lo Spezia non sarebbe arrivato terzo e il ritmo di una sconfitta ed una vittoria tenuto ai play off, forse non gli sarebbe bastato ad essere promosso. Vignali è l'uomo la cui chioma ha tolto dalla testa di Ardemagni un pallone che poteva diventare il più doloroso di 114 anni di storia. Parliamo della finale di ritorno, c'è ancora chi si sveglia la notte con la tachicardia sognando quel traversone velenoso. Quando e se toccherà a loro non sarà mai la rivincita degli esuberi, ma il ritorno degli indispensabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News