Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 07 Dicembre - ore 12.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Metà partita punto a punto poi la Tarros cede

Contro i toscani dell'Altopascio, è una brutta partita da parte degli spezzini che sbagliano tutto: dall'atteggiamento, alla difesa, al tiro.

Caluri: "Sconfitta meritata"
Metà partita punto a punto poi la Tarros cede

La Spezia - Spezia Basket Club Tarros – ASD Nuovo Basket Altopascio: 56-67
Parziali: 17-14; 30-31; 40-51

Spezia Basket Club Tarros: Cimarelli 3, Lauriola n.e., Pipolo 14, Dalpadulo 0, Kibildis 2, Loni 2, Pietrini n.e., Fazio 10, Petani n.e., Bertola n.e.,, Steffanini 11, Suliauskas 14.

Asd Nuovo Basket Altopascio: Pellegrini 0, Pantosti 8, Orsini 17, Lazzeri 6, Cappa 7, Giovani 0, Enabulele 6, Meucci 16, Razzoli 6, Simonelli 1

“Tanto inaspettata quanto meritata”: il presidente della Tarros Danilo Caluri descrive così, come al suo solito con molta onestà e sintesi, la sconfitta della sua squadra contro Altopascio. Uno stop non solo sul fronte del risultato, ma soprattutto dell'atteggiamento e del gioco, che vede la formazione spezzina cedere davanti al proprio pubblico. “Abbiamo fatto una brutta figura nel nostro palazzetto, come non avveniva da tempo. Questa non è la mia squadra, questi non siamo noi” - aggiunge il patron – In Coppa Toscana è stata tutta un'altra storia, ma anche le scorse giornate di campionato abbiamo dimostrato di avere tutt'altra consistenza. Mi dispiace per i nostri tifosi e mi dispiace perchè abbiamo perso contro una concorrente per la salvezza, che è il nostro obiettivo; sono amareggiato e dispiaciuto, ma so che questa non è la Tarros che abbiamo costruito e che abbiamo visto fin qui, questi non siamo noi”.

In effetti gli spezzini non entrano mai davvero in partita, sempre in ritardo sulla palla e sugli avversari, imprecisi al tiro e con una difesa facilmente penetrabile. Ad un inizio che ha messo subito in evidenza l'approccio sbagliato alla partita, si è poi aggiunto l'infortunio di Darius Kibildis. La squadra, invece che fare quadrato si è sfaldata ulteriormente e alla distanza il gap con gli avversari si è allargato anche numericamente sul tabellino. “Abbiamo meritato di perdere – afferma coach Andrea Padovan – questo deve servirci da lezione. Non c'eravamo proprio come squadra”. C'è una settimana per resettare tutto. Domenica prossima gli spezzini sono attesi da una partita difficile, sul parquet del Castelfiorentino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News