Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Ottobre - ore 23.58

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Meluso non si sbottona ma annuncia: “Non manca più tanto”

Il direttore aquilotto non si lascia sfuggire nulla sulle trattative più intriganti. “Finché non sono concluse, non ne parlo”. Sarà una rosa internazionale. “Avremo enormi difficoltà, al nostro tecnico tutte le attenuanti”.

Quasi pronti
Meluso non si sbottona ma annuncia: “Non manca più tanto”

La Spezia - “Faremo il prima possibile a completare la rosa, ma ovviamente ci prendiamo tutto il tempo necessario. Non dovrebbe mancare tantissimo in ogni caso”. Mauro Meluso vede il risultato. La difesa è quasi finita, il centrocampo aspetta gli arrivi dal Sudamerica, in attacco ci sono piste già definite. Lo Spezia è più di un’idea sulla carta ormai. “Siamo rimasti indietro con qualche presentazione piuttosto. Ci sono ragazzi che sono qui da qualche giorno. Il momento è particolare, abbiamo dovuto correre a velocità sostenuta fino ad oggi, prediligendo la sostanza alla forma. Oggi respiriamo di più e quindi possiamo permetterci di fare qualche presentazione”.
Abbottonatissimo sulle trattative in atto, comprese quelle che sono di pubblico dominio. Solo qualche indizio. “Stiamo completando Farias e Deiola, altre che sono in itinere. Non posso parlarne, perché finché non sono decise preferisco non fare accenni. Ne parleremo a tempo debito”. Tutto qui. Ad Italiano sarà affidato un gruppo eterogeneo, nuovo, internazionale. “Avremo enormi difficoltà nel periodo iniziale. Dovremo avere pazienza tutti e dare attenuanti al nostro allenatore, che dovrà allenare una squadra tutta nuova con giocatori che arrivano da diverse parti del mondo. Il giudice supremo del nostro lavoro sarà il campo. La fretta non è una buona consigliera e gli errori sono dietro l’angolo”.

Non si potrà neanche contare sul fattore campo, visto che il Picco non è agibile e comunque il pubblico rimane ancora fuori dai cancelli. “I valori tecnici si esprimono anche senza pubblico, ma è chiaro che per una squadra che si deve salvare e, in particolare per noi, spero si arrivi il prima possibile a riavere il pubblico. Un tipo di stadio come il Picco è un fattore determinante, soprattutto nelle serie inferiori, ma anche in serie A. Auguriamoci di poter tornare a giocaci quanto prima”.
Arriverà anche il tempo delle cessioni, argomento questo che è rimasto latente fino a questo giorno. “Ci stiamo adoperando contestualmente anche su questo, credo che alcuni calciatori saranno ceduti e piano piano stiamo comunicando agli agenti le nostre volontà. Io ho parlato alla squadra in gruppo una sola volta, posso garantire che tutti avranno il massimo della nostra considerazione. Ce lo impone l’educazione, ma anche la gratitudine. Alcuni andranno via per scelta tecnica, quando ci saranno le relative opportunità. Penseremo se sarà meglio un prestito o una cessione definitiva”.

A. BO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News