Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 27 Settembre - ore 18.05

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Matteo ne ha ancora, in mezzo gestire i cartellini

Bartolomei, Maggiore e Mastinu ad un giallo dalla squalifica, Ricci e Reinhart out per problemi muscolari. Lo Spezia in equilibrio sul filo a centrocampo.

la spada di damocle
Matteo ne ha ancora, in mezzo gestire i cartellini

La Spezia - Contano parecchio i dettagli adesso che il campionato è tornato, carico di promesse per lo Spezia di Vincenzo Italiano. La classifica del dopo lockdown premia le due formazioni considerate le outsider del quintetto di testa - c'è anche uno splendido Cittadella - che rosicchiano in una settimana 4 punti al Crotone secondo e 5 al Frosinone che viene così scavalcato da entrambe. Il risultato è che ora ci sono solo cinque lunghezze tra la seconda e la sesta con 24 punti da giocare: può succedere davvero di tutto. E quindi sì, i dettagli contano e lo Spezia ha una spada di Damocle con cui fare i conti. Ovvero le assenze a centrocampo.
Matteo Ricci potrebbe tornare tra i papabili, nelle previsioni più ottimistiche, solo a ridosso delle partite contro Cosenza (10 luglio) e Livorno (13 luglio). Bene che vada, la mente dei bianchi da due stagioni a questa parte si salta metà di questo mini-torneo che decide la volata promozione relativa al secondo posto e i piazzamenti play off. Mentre Reinhart, l'ultimo della truppa che si è fermato, potrebbe doversi rivolgere agli esami strumentali per capire l'entità del suo problema. Già di per sé l'indizio che forse non sarà qualcosa di brevissimo.

A questo si aggiunge lo status di diffidati di Maggiore e Bartolomei, entrambi arrivati a quattro cartellini gialli. Il toscano ha sfoderato due prestazioni di altissimo livello davanti alla difesa, proprio il nervo scoperto del momento, ed è quasi indispensabile. Nel caso di sua defezione, toccherebbe probabilmente proprio allo spezzino prendere in carico quella zona di campo. Un ruolo che ha già svolto in passato con discreti risultati. Di certo le sue caratteristiche meglio si adattano rispetto a quelle di Mora e Acampora, gli altri due centrocampisti di ruolo rimasti in rosa.
E Mastinu? Ha giocato da mezzala per tutto il campionato, ma è stato spostato in attacco a causa dello stop di Federico Ricci e del ritardo di condizione di Bidaoui e Ragusa. Ora però questi ultimi sembrano recuperabili, così il sardo rientra nel calderone dei mediani. Ma anche su di lui pende la squalifica al prossimo cartellino. In un'abbondanza di mancini, un'altra carta spendibile è quella di Bastoni, lontano dalla miglior forma ma in mezzo al campo per buona parte della sua carriera dalle giovanili in poi. Stringere i denti, diceva ieri Italiano. Ci sarà da stringerli ancora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News