Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 14 Agosto - ore 16.23

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Mastinu vale il prezzo del biglietto, Ferrer continuo, Gudj sottotono

I voti
Mastinu vale il prezzo del biglietto, Ferrer continuo, Gudj sottotono

La Spezia - Scuffet 7 - Il primo intervento degno di nota gli tocca a otto minuti dalla fine e nel tempo che gli rimane si dimostra decisivo in almeno altre due occasioni.

Ferrer 7 - Strepitoso salvataggio sul primo guizzo del Livorno a centro area, da lì in poi si rivela praticamente insuperabile su una fascia su cui Breda prova a cambiare tutto per non cambiare nulla.

Erlic 7 - Si avvinghia a Braken, che in quanto a fisico non scherza, e non lo lascia mai girare. Bravo anche con i piedi, è ancora in crescita (dal 34’st Terzi sv)

Capradossi 7 - Soffre un po’ nel gioco aereo con Braken, ma la chiusura arriva sempre anche quando in centro area arriva Raicevic alla disperata.

Marchizza 7 - Splendidamente a suo agio anche da terzino, non paga la differenza di primo passo con Marras che rimane un’entità astratta alla partita.

Maggiore 6,5 - Sbaglia a freddo un’occasione grande così e questo forse lo condiziona un po’ nel resto della partita. Come sempre sul podio per personalità e presenza.

Bartolomei 7,5 - Calcestruzzo armato nelle fondamenta del gioco, oggi si esercita anche nel lancio lungo puntando Bidaoui a filo dell’out.

Mastinu 8 - Pronti via e ha già messo Maggiore davanti al portiere. Tre minuti dopo stesso dono a Ragusa, che raccoglierà l’invito alla mezz’ora. Tutte le migliori giocate dello Spezia lo hanno tra gli ispiratori. Poi quando indovina quell’angolo dalla distanza è il tripudio.

Ragusa 7 - La sblocca ancora lui con il piede delicato nell’area piccola. Si sposta a sinistra quando entra Federico, ma Gyasi non si gira e l’occasione della doppietta sfuma.

Gudjohnsen 5,5 - Un po’ indolente rispetto al solito, con quelle sponde che si fermano troppo presto e i tanti anticipi subiti. La sostituzione ne è la conseguenza (dall’8’st Gyasi 5,5 - Tenuto a bada dalla difesa livornese, non lascia il suo segno sulla partita)

Bidaoui 6,5 - Insieme a Mastinu sono un tormento per quel fianco livornese, certo che un po’ più di altruismo da parte sua ogni tanto non guasterebbe (dal 23’st Ricc F. 5,5 - Entra quando le squadre sono già lunghe)


All. Vincenzo Italiano 7 - Lo Spezia vale una classifica diversa, quella che si riesce ad intravedere da oggi pomeriggio. C’è la conferma di una squadra che nell’emergenza ha trovato forse anche qualcosa in più, con Bartolomei davanti alla difesa che copre tanti metri quadri e un Mastinu ispiratissimo che ha reso imprevedibile e verticale una squadra che prima andava quasi sempre sulle fasce per cercare il guizzo. La sostituzione di Gudjohnsen dimostra che non ci sono posizioni di rendita. Ora il compito è tenere tutti sulla corda e arrivare a fine anno sopra la linea di pericolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY











Covid-19, cosa ti aspetti nei prossimi mesi?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News