Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Febbraio - ore 23.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Mastinu contro Firenze, quelli che la gavetta...

La rivelazione della Pro Vercelli è nata a Sestri Levante ed è stato gestito dal procuratore spezzino Sergio Gabarello. "Voleva smettere, lo convinsi a continuare e l'anno dopo era un giocatore del Crotone".

Mastinu contro Firenze, quelli che la gavetta...

La Spezia - "Venne e mi disse che voleva smettere con il calcio. Lo spronai a continuare, a crederci e pochi mesi dopo andò al Sestri Levante vincendo i play-off per la Lega Pro e segnando venti gol. A fine stagione era del Crotone". E adesso lo Spezia se lo troverà davanti sulla strada della salvezza. Lui, l'ala pronta sabato a ingaggiare battaglia con De Col sulla fascia destra, è il 24enne Marco Firenze. Chi invece non gli ha permesso di mollare tutto dopo un periodo difficile e oggi può dire di averci visto giusto è Sergio Gabarello, procuratore spezzino che questo talentuoso attaccante ha segnalato a Beppe Ursino nel 2015 trovando ascolto e condivisione.
Con Bifulco a destra e Morra centrale compone il trio d'attacco della Pro Vercelli, ed è nato a due passi dal Golfo dei Poeti, a Sestri Levante appunto. "Buon fisico (è alto 187 centimetri, ndr), buonissima tecnica, corsa e visione della porta. Ha giocato anche mezzala in stagione ma è un attaccante. Quando era giovanissimo lo portai al Parma per un provino, allora c'era Francesco Palmieri che oggi è a Sassuolo. Dopo cinque minuti lo vidi andare via: aveva già visto un lancio di 40 metri sul piede e un tiro da fuori e stava già preparando le carte per prenderlo", ricorda l'agente. Da lì poi una lunga gavetta fino al Vallesturla in Eccellenza l'anno dopo l'addio dello storico tecnico deivese Alberto Ruvo, finito ad allenare la Fezzanese.
Domani si troverà di fronte un altro talento sbocciato alla distanza. Giuseppe Mastinu è di due anni più anziano, anche lui ha consumato tacchetti nei campi del dilettantismo prima che lo Spezia gli desse l'occasione della vita. Un anno per prendere dimestichezza con la categoria, poi Fabio Gallo lo lascia libero di esprimersi dietro le punte e ora è un punto fermo degli aquilotti. Per lui 2 reti in stagione, sono 5 per Firenze che sabato scorso ha pareggiato i conti a Venezia. Sabato sarà anche una sfida a distanza tra "quelli che la gavetta".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News