Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15 Agosto - ore 20.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Marino è la prima scelta, Angelozzi prova a chiudere

Entro mercoledì si arriverà al dunque, il marsalese in vantaggio su Massimo Drago. Sarà in ogni caso uno Spezia d'attacco.

PRONTO UN BIENNALE
Marino è la prima scelta, Angelozzi prova a chiudere

La Spezia - Lo Spezia punta con decisione Pasquale Marino. Nelle prossime 48 ore Guido Angelozzi metterà in campo l'ultimo sforzo per individuare il prossimo allenatore dello Spezia Calcio tentando di chiudere con il tecnico svincolato dal Brescia e libero di trattare senza alcun vincolo contrattuale. L'intesa tra i due siciliani è di vecchia data, l'affare possibile ma rimangono ancora alcuni dettagli importanti da limare. La bozza di contratto prevede un accordo biennale con opzione, l'intesa sull'ingaggio non sarebbe il grande ostacolo ma la quadra sullo staff che il marsalese porterebbe con sé è ancora da trovare.

Marino ha espresso massimo gradimento per la piazza ma rimane un allenatore esigente, un perfezionista abituato a lavorare con le proprie prerogative. Massima è l'intesa calcistica con Angelozzi, che cerca un calcio offensivo fatto di profondità e inserimenti, un possesso palla finalizzato alla verticalizzazione e soprattutto vuole partire dallo spettacolo per tornare a coinvolgere il "Picco" nel suo progetto pluriennale che non prevede da subito di lottare per la promozione. Non è un caso che per il Sassuolo avesse scelto giusto un anno fa Roberto De Zerbi, che di Marino è discepolo al pari di tanti altri giovani tecnici emergenti (D'Agostino e Caserta sono tra questi).
Cinquantasei anni tra un mese, dieci anni fa assapporava la vetta della serie A con l'Udinese dopo aver svolto una lunga gavetta partendo dai dilettanti. In massima serie c'era arrivato con un Catania tutto spettacolo, a cui aveva impresso il suo proverbiale 4-3-3. Lo stesso sistema del Vicenza 2014/15, preso in consegna a novembre da Giovanni Lopez e portato fino al terzo posto in classifica. Stessa posizione finale con il Frosinone l'anno scorso, poi eliminato ai play-off in una partita incredibile contro il Carpi.

C'è da dire che fino a questo momento Angelozzi ha potuto lavorare con le mani libere, proprio come chiesto a Gabriele Volpi prima di dire sì per la seconda volta allo Spezia. Accanto alla pista primaria, esito molto positivo ha dato anche il colloquio con Massimo Drago, altro tecnico amante del 4-3-3 e del calcio propositivo. Eliminato dagli aquilotti quando guidava il Cesena due stagioni orsono, è tra i costruttori del miracolo Crotone. La scelta ormai è tra loro due e verrà espletata entro pochi giorni. Virtualmente venerdì potrebbe già esserci la presentazione, a seguire la decisione sul ritiro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News