Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Novembre - ore 17.59

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Marino: "Di Natale? Lo vedo in panchina ora perché prima era dura"

Il tecnico aquliotto: "E' stato il più forte che ho allenato, bello vederlo impegnarsi sul campo". Totò: "Grazie dell'opportunità, sono arrivato in una grandissima società".

l'intervista
Marino: "Di Natale? Lo vedo in panchina ora perché prima era dura"

La Spezia - "Dopo vent'anni da allenatore, quello che importa è avere sempre nuove motivazioni per fare questo lavoro bellissimo. All'inizio ti poni con uno spirito più complesso, oggi è giusto che continui a farlo finché ha senso e mi pare di essere ancora tra i primi ad arrivare all'allenamento". C'è Totò di Natale vicino a Pasquale Marino, prima allievo di lusso ed oggi collaboratore, alla sua prima esperienza assoluta su una panchina dopo una lunghissima carriera piena di gol (tanti e a volte impossibili), prodezze balistiche, successi. Nel weekend della pausa imposta dal campionato in dispari, Dazn non trascura lo Spezia cui dedica un servizio diviso in due. Nella prima parte l'incontro con l'allenatore aquilotto all'Intels Trading Center, quartier generale della società di Gabriele Volpi, nella seconda un focus su Giulio Maggiore, figliol prodigo, sicuro partente ma alla fine rimasto in gruppo, con tanto di rinnovo e ritorno in campo, significativo: "Lo vedo in panchina ora perché prima mi veniva veramente difficile convincerlo a stare fuori - scherza il tecnico di Marsala durante l'intervista -, dovevo iniziare a parlargliene una settimana prima". Dotato di un'ironia intelligente e di una grande esperienza sul campo e davanti alle telecamere, il mister scherza sui numeri e sulle tattiche e seduto su una delle panchine del Federghini risponde con brillantezza alle domande su di sè: "La mia panchina d'argento va a De Zerbi. Lui parla bene di me? Si vede che ci siamo messi d'accordo", ironizza Marino. Poi su Di Natale: "Vederlo preparare il campo, sistemare i birilli, con cura e serietà significa che ha passione per rimanere in mezzo al campo. Non lo vorrei dire davanti a lui ma sì, è il giocatore più forte che abbia mai allenato". Così Totò Di Natale: "Lo devo ringraziare perchè ho avuto la fortuna di fare con lui un percorso. Mi ha chiesto se avevo voglia di fare qualcosa sul campo e sono arrivato alla Spezia, dove c'è una grandissima società e sto cercando di dare una mano ai giovani".

Ma al di là delle "celebrazioni" nei confronti del grande campione dell'Udinese e della Nazionale italiana, lo Spezia è stato sul campo ieri in quel di Follo dove ritornerà domani. Oggi riposo dedicato alle famiglie e agli affetti ma con un occhio interessato alla partita fra Venezia e Salernitana, vinta dai lagunari grazie al tap-in di capitan Domizzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News