Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Aprile - ore 23.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Maria Ottavia Raggio ancora una volta campionessa italiana

CLASSI OLIMPICHE
Maria Ottavia Raggio ancora una volta campionessa italiana

La Spezia - E’ terminato oggi a Genova il Campionato Italiano Classi Olimpiche 2018, dopo quattro giorni di regata in cui i 200 atleti hanno affrontato diversi tipi di condizioni: dal forte vento del primo giorno, alle arie leggere del secondo, fino all’indecisione meteorologica di ieri e alla situazione quasi estiva di oggi con brezze leggere, mare piatto e cielo azzurro.
Un totale di 60 prove disputate dalle circa 180 imbarcazioni che hanno preso parte al più importante evento della vela tricolore per conquistare i Titoli Italiani per il 2018. Sui cinque campi di regata la competizione è stata accesa con scambi di leadership, proteste e conseguenti squalifiche. Intenso il lavoro di Comitati di Regata e posa boe, impeccabile l’organizzazione dello Yacht Club Italiano, capofila di 14 circoli liguri, che con la base al Padiglione B di Jean Nouvel della Fiera di Genova ha saputo ospitare una manifestazione di enormi dimensioni.

Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) sono Campioni Italiani della classe Nacra 17 con 5 prove vinte su 8 disputate, confermando il loro stato di forma e l’affinità creata tra timoniere e prodiere; medaglia d’argento a Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) e bronzo a Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia della Vela Roma/CV Ventotene). Tita era già Campione Italiano 2017, ma nella classe 49er.
Sono Campioni Italiani 49er Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare) con una fila di risultati impeccabile - 6 vittorie su 9 prove - e 8 punti dai secondi, Simone Ferrarese e Valerio Galati (CdV Bari) e 13 dai terzi Edoardo Campoli e Lorenzo Cianchi (CN Marina di Carrara).
Tra le ragazze degli skiff acrobatici 49er FX si riconferma Campionessa Italiana Maria Ottavia Raggio (CV La Spezia) quest’anno con la prodiera Jana Germani (CN Sirena), una vittoria sul filo di lana perché a pari punti con le seconde Francesca Bergamo e Alice Sinno (YC Adriaco/Marina Militare); medaglia di bronzo a Carlotta Omari e Matilda Distefano (CN Sirena/SC Triestina Vela) che è dietro alle prime due di soli 7 punti.

Nei 470 M vincono nuovamente, senza mai perdere la testa della classifica, il titolo di Campioni Italiani Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare), nonostante Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC Italiano) abbiano disputato un bel campionato - scartano un quinto posto - e siano dietro di soli 4 punti; il bronzo va a Cesare Massa e Mattia Panigoni (YC Italiano). Ferrari e Calabrò vincono anche il titolo Italiano Juniores.
Le prime tre ragazze della classe 470 sono racchiuse in soli tre punti: vincono il titolo Italiano Bendetta Di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano), terze in classifica generale con due prove vinte su sette, medaglia d’argento all’altro equipaggio femminile del circolo ospitante, Ilaria Paternoster e Bianca Caruso (YC Italiano), e bronzo a Elena Berta e Sveva Carraro (CS Aeronautica Militare) quinte in generale. Di Salle e Dubbini sono anche Campionesse Italiane Juniores.
E’ Campione Italiano Laser Marco Gallo (SV Guardia di Finanza) con 11 punti di vantaggio sul secondo Marco Benini (CC Aniene) e terzo Nicolò Villa (CV Tivano). Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) è il primo escluso dal podio dopo che per tutta la settimana ha combattuto con Gallo in testa alla classifica, ma il DNF gli ha impedito di scartare il 44esimo posto nell’ultima prova del Campionato, molto difficile da interpretare. Il Campione Italiano Juniores è Emanuele Basile Ciro (CdV Bari), seguito da Paolo Giargia (CN Varazze) e terzo Nicolò Zanchi (Compagnia della Vela).

Joyce Floridia (SV Guardia di Finanza) si riconferma Campionessa Italiana ad un anno di distanza con una serie di prove ineccepibile; dietro di lei Valentina Balbi (YC Italiano) e in terza ad un solo punto Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza). La Campionessa Italiana Juniores è Carolina Albano (CV Muggia), argento per Federica Cattarozzi (CV Torbole) e bronzo per Matilda Zoy Talluri (CN Livorno).
Nei Finn il Campione Italiano è Alessio Spadoni (CC Aniene) che vince 4 prove su 6 e chiude con ‘soli’ 6 punti, dietro di lui a 9 punti Enrico Voltolini (CDV Erix), e medaglia di bronzo per Alessandro Vongher (YC Punta Ala) che vince l’ultima - ed unica - prova di oggi chiudendo in bellezza. Si riconferma Campione Italiano RS:X Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre), con altre due prove vinte nella giornata di oggi, dimostra di preferire brezze leggere ma di saper vincere con ogni condizione, medaglie d’argento a Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia) e di bronzo a Carlo Ciabatti (CV Windsurfing Club Cagliari).

Vince il titolo nell’RS:X femminile ed è quindi Campionessa Italiana Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza), sesta in generale nonostante la sua superficie velica e lunghezza della pinna siano ridotte rispetto ai ragazzi; medaglia d’argento a Veronica Fanciulli (CS Aeronautica Militare) e bronzo a Lerisen Di Leo (LNI Ostia), rispettivamente ottava e quindicesima overall. Nella classe 2.4mR premiati i tre migliori atleti PWS (Para World Sailing): si riconferma Campione Italiano Antonio Squizzato (SC Garda Salò), seguito da Stefano Maurizio (Compagnia della Vela) e medaglia di bronzo per Stefano Garganixo (LNI Milano). Il CICO 2018 rappresentava per i 2.4mR una tappa della Guldmann Cup.
Premiati anche i migliori 15 circoli ed associazioni sportive per criteri che vanno dal numero di atleti e dai piazzamenti ottenuti. Il circolo vincitore è stato lo Yacht Club Italiano, seguito dalla Sezione Vela Guardia di Finanza e dal Circolo Canottieri Aniene. "Quando si conclude un campionato come questo - ha dichiarato Francesco Ettorre, Presidente FIV - con tante aspettative, e lo si è portato a termine con un numero di regate importante, con condizioni di vento variabili, c’è molta soddisfazione. Si è percepita la sensazione di un CICO di successo, con una struttura mai vista prima, sono particolarmente soddisfatto anche per l'alto livello tecnico dimostrato in acqua".

"I pareri che ho sentito sono tutti positivi - dice Nicolò Reggio, Presidente YCI - positivi i valori, positivi i risultati e quindi non possiamo che avere il sentimento di un evento cercato, voluto e vissuto, siamo molto felici. Con i campi di regata distribuiti lungo il golfo partendo da Sanpierdarena a Quinto, le chance di far qualcosa ci sono sempre state, e abbiamo qualche idea per il futuro per migliorare ancora di più".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News