Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Febbraio - ore 14.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lo Spezia torna a Empoli, l'ultima volta era Sarri contro Mangia

Lo Spezia torna a Empoli, l'ultima volta era Sarri contro Mangia

La Spezia - Al "Castellani" per la trentesima volta, lo Spezia ci arriva un po' come quattro anni e mezzo fa. Allora i toscani spingevano verso la serie A mentre gli aquilotti facevano un passo avanti e uno indietro arrivando alla fina a giocarsi i play-off. In panchina, sfida tra Devis Mangia e Maurizio Sarri: ma allora era il primo ad essere considerato un predestinato. I bianchi persero per 2-0 con reti di Rugani e Tavano, in campo Leali, Baldanzeddu, Lisuzzo, Magnusson, Migliore, Schiattarella (13' Catellani (74' Appelt Pires), Seymour, Gentsoglou, Scozzarella (62' Orsic), Bellomo ed Ebagua. Tra gli azzurri due attuali aquilotti, ovvero Bassi e Shekiladze.
Più spettacolare ancora la partita dell'anno precedente: 2-2 con reti di Sansovini (doppietta) e poi Tavano e Saponara. Michele Serena scelse Iacobucci, Madonna, Pasini, Schiavi, Garofalo, Bovo (84’ Mandorlini), Porcari, Sammarco, Di Gennaro (76’ Okaka), Sansovini, Antenucci (62’ Lollo). Di quello Spezia, proprio Lollo è oggi l'ex che potrebbe giocare con la maglia dei toscani.
Quella del "Castellani" è partita di grande tradizione, con ultima vittoria esterna che data alla stagione 1993-94: lo Spezia passa grazie al giovanissimo talento spezzino Cristian Pepe. L'anno prima era stato 1-1 con reti di Protti e Mosca; Puccinelli, Pane e Ghirardello siglano invece il 2-1 del 1996 con Luciano Spalletti in panchina.


Gli anni '30-'40.
Si parte con il 1935-36, campionato di serie C, ma la gara non viene disputata per il ritiro della società empolese dal campionato. Salto in avanti di quattro anni: il club toscano prende il nome di "Gambacciani Empoli" e lo Spezia lo batte grazie ai gol di Diotallevi e Borrini che in 15' ribaltano l'iniziale svantaggio.
Negli anni 40' i diversi destini dividono le due formazioni, almeno fino al 1948: il 14 novembre di quell'anno ci pensa Galeotti a firmare l'1-0 per i locali, stesso risultato dell'anno successivo, sempre in serie B, quando è un rigore di Grosso a determinare la sconfitta spezzina.

Anni '50-'60
Stagioni complicate, retrocessioni e grandi difficoltà economiche. Nel 1951-52, finisce 3-1 per un Empoli che al termine della stagione arriverà secondo nel girone C della serie C. Lo Spezia affronta uno dei decenni più neri della sua esistenza e ritroverà i biancoazzurri soltanto nell'annata 1961-62, sempre in serie C: è il 25 marzo del 1962 quando capitan Zennaro siglerà prima dell'intervallo il gol partita.
Dal 1966 in poi le frequentazioni tornano ad essere frequenti: l'Empoli si riaffermerà tre volte per 1-0, intervallate da un pari a reti bianche.

Anni '70
Alla 31a giornata del campionato 1970-71 Empoli e Spezia si ritrovano: finisce -1 con vantaggio aquilotto ad opera di Spanio e pari fortuito su autorete di Dordoni. L'anno seguente l'Empoli inizia un filotto di nove vittorie consecutive che chiudono gli anni '70 ed entrano nel nuovo decennio. Nel 1971-72 è un 2-0, l'anno dopo è addirittura un poker con doppiette di Polesello e Salvemini, futuro allenatore, che rimandano a casa gli spezzini con le famigerate pive nel sacco. Nel '73-74, nel '75-76 e anche nel '76-77, l'Empoli piega di misura gli aquilotti ma nel 1974, sempre in serie C, è di nuovo goleada toscana: 3-0 con Bonaldi, Novellino e Bressani. Passano gli anni e il 9 aprile 1978 Donati, Zanone e Ciulli affossano lo Spezia, capace soltanto della rete della bandiera siglata da De Fraia a tre minuti dal 90'.

Anni '80
Apertura con una sconfitta, tanto per cambiare: siamo nella nuova C1, girone A, e a dedicere il match è Meloni. Poi le squadre si separeranno per tanti anni: l'Empoli nel giro di poco tempo avrà l'onore di assaggiare anche la massima serie, lo Spezia costantemente impelagato con società in crisi, e lampi di buoni campionati, alternati da clamorose debacle.
Un salto in avanti ci porta al 1989-90: Empoli neoretrocesso dalla B, Spezia giustiziato a Lucca l'anno precedente dopo aver accarezzato il sogno promozione. Diversi stati d'animo ma l'Empoli è più squadra: e vince 2-1 con iniziale vantaggio di Danio Montani, pari di Antonio Soda (sì, quando faceva l'attaccante), rete decisiva su autogol di Pregnolato.

Anni '90
Dopo uno 0-0 a dir poco scialbo, nel 1991-92 l'Empoli torna a vincere: il 2-1 porta la firma di un 18enne Vincenzo Montella e di Castelli, mentre a nulla serve la segnatura di Faccini. Completa il lungo elenco di precedenti, gli ultimi tre che vi abbiamo descritto in apertura e che ci portano allo scontro di sabato, il ventisettesimo in gare di campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News