Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 21.17

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lo Spezia sarà potenziato ma non stravolto

Meluso sarà presentato in settimana ed esporrà piani e idee. Italiano vuole trattenere calciatori che conoscano il suo calcio. Federico Ricci chiede di rimanere, sul tavolo i dossier Scuffet e Nzola.

Maggiani club manager?
Lo Spezia sarà potenziato ma non stravolto

La Spezia - È prevista per domani l’ufficializzazione di Mauro Meluso come nuovo direttore tecnico dello Spezia Calcio. Inizia quindi la missione serie A con il primo passo formale della stagione, cui dovrebbe seguire la presentazione in sede al momento programmata per martedì. L’architetto del Lecce della doppia promozione parlerà per la prima volta da uomo mercato aquilotto spiegando idee e strategie. Già la prima settimana dovrebbe portare alcuni movimenti in entrata, con i nuovi acquisti che saliranno a Follo dove pare si terrà la breve preparazione pre campionato.
Scelti segretario generale, segretario sportivo e responsabile delle giovanili, rimane vacante il ruolo di team manager con Nazario Pignotti ancora sotto contratto ma che non rientrerebbe nei piani. Con il potenziamento degli uffici, la squadra sarebbe a quel punto fatta. Rimane in piedi un’ultima opzione: la creazione della figura del club manager, ruolo istituzionale di raccordo importata dal calcio inglese che sta prendendo piede anche in serie A. Un “facilitatore” di rapporti ad ampio raggio in pratica, che sappia muoversi in diversi ambiti. In ottica della valorizzazione delle professionalità interne, il nome giusto sarebbe quello di Luca Maggiani, uno dei pochi spezzini ad avere già esperienza di massima serie dato il suo passato di arbitro internazionale.

A quel punto sarà solo tempo di calciomercato, molto atteso ovviamente dalla piazza. Lo Spezia ha una quindicina di calciatori di movimento sotto contratto, più qualche prestito di ritorno dalla serie C (Bordin, D’Eramo etc) e un paio di nuovo acquisti giovani (Boloca e Colombini). Federico Ricci da lunedì torna al Sassuolo ma era in città fino a poche ore fa (lui e Matteo hanno ricevuto la visita dell’ex giallorosso Balzaretti) e vorrebbe per rimanere. Così Marchizza, che però i neroverdi potrebbero inserire in altre trattative. Italiano poterli allenare entrambi nuovamente.
A occhio e croce lo Spezia non farà meno di una dozzina di operazioni tra entrata e uscita. Dipenderà anche dal destino di alcuni senatori che hanno un solo anno di contratto e molto mercato in un’alta serie B. Tra questi Galabinov e Mora, solo per citarne due. E poi ci sono i dossier Scuffet e Nzola, protagonisti della promozione tornati a Udine e Trapani. Maggiore dovrebbe rimanere, magari con prolungamento e adeguamento del contratto, per poi valutare le offerte a fine stagione con un campionato di massima serie alle spalle e da under 21 azzurro.

Andrea Bonatti

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News