Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Gennaio - ore 09.23

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lo Spezia può riscattare Scuffet con un milione

Il portiere sembra tornato quello del 2014, quando l'Atletico Madrid lo voleva comprare per dieci milioni. Angelozzi ammette: "Avevo qualche perplessità in estate, sta stupendo anche me".

la rivelazione
Lo Spezia può riscattare Scuffet con un milione

La Spezia - Il tema è futuribile, ma destinato a diventare di grande attualità se il rendimento del calciatore rimarrà quello del girone d'andata. Lo Spezia a giugno avrà la possibilità di diventare proprietario del cartellino di Simone Scuffet corrispondendo all'Udinese un milione di euro. Di per sé non poca cosa per la serie B, ma una cifra irrisoria rispetto alle quotazioni del giocatore solo pochi anni fa. Le cronache del 2014 parlavano di un possibile accordo per la cessione all'Atletico Madrid sulla base di 10 milioni, con i friulani che avrebbero mantenuto il diritto al 50% dei proventi sulla vendita successiva. Di acqua sotto i ponti ne è passata da allora, ma oggi il 23enne sembra poter tornare su quei livelli.
"Devo fare i complimenti al ragazzo - ha detto il direttore tecnico Guido Angelozzi - Sulla decisione di prenderlo hanno inciso il parere dell'allenatore e soprattutto del preparatore dei portieri Catello Senatore, per me uno dei più bravi d'Italia. Dico la verità, avevamo qualche perplessità ma loro ci dissero che lo avrebbero riportato a tornare ai livelli che gli competono. Scuffet da parte sua ha rinunciato addirittura a qualcosa dal punto di vista economico per venirsi a giocare una maglia. Perché qui nessuno gli aveva garantito il posto, sapeva che non avrebbe avuto la certezza di essere il titolare. Sta meravigliando anche me".
Il riscatto di Scuffet, per cui lo Spezia potrà eventualmente esercitare il diritto a giugno prossimo, costerebbe in pratica un decimo di quanto incassato con la cessione di Okereke e poco più del prezzo stabilito per l'ultimo arrivato Nzola (sui 900mila euro). L'ottica è quella di reinvestire il "tesoretto" in vista di future plusvalenze, un meccanismo obbligato per quasi tutti i club italiani. Una decisione che passerà ovviamente attraverso il via libera della proprietà, che potrebbe trovarsi in casa un altro buon affare. "L'ingaggio? E' giusto", ha garantito Angelozzi. Tutto passa innanzitutto dalle mani di Scuffet e poi eventualmente dalle teste della Social Sport.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News