Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Agosto - ore 13.07

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lo Spezia che puntava sui fantasisti li ha persi tutti

Ammari a gennaio, Palladino a febbraio e Mastinu a marzo: Gallo rimodella la squadra per il trequartista e nel girone di ritorno li vede cadere uno dopo l'altro. Ma De Francesco è una scoperta.

NON BENISSIMO
Lo Spezia che puntava sui fantasisti li ha persi tutti

La Spezia - Reinventare una squadra in funzione del trequartista e averne tre infortunati praticamente per tutto un girone. Questa volta no davvero, la fortuna non ha aiutato l'audacia di Fabio Gallo. Con il ko che mette oggi fine alla stagione di Najib Ammari, per lui una lesione alla coscia sinistra, il parco fantasisti a disposizione dello Spezia si assottiglia nuovamente. Poco male, penserà qualcuno, visto che ormai l'obiettivo salvezza è virtualmente raggiunto. Di certo, se i bianchi fossero riusciti a entrare nei play-off, sarebbero stati costretti a giocarli in piena emergenza.

In principio fu il 3-5-2. Gallo ci lavora tutta l'estate scorsa, la squadra però segna con il contagocce anche se bisogna dire che subisce davvero poco. Presto si cambia per passare al 4-3-1-2 e anche lo Spezia cambia passo. Arrivano i mesi d'oro: novembre e dicembre, con una sola sconfitta in dieci partite e la zona play-off conquistata.
La carta Mastinu. La chiave è lasciare carta bianca al sardo, che con la serie B non ha ancora fatto del tutto i conti fino a quel momento. Gallo lo motiva e lo lascia libero di esprimersi, lui da colore a uno Spezia che fino a quel momento era virato seppia. Qualche pausa di rendimento, ma ora i bianchi hanno qualcosa in più: sono ancora solidi dietro, mentre davanti tutti gli attaccanti trovano reti e spazio in una rotazione virtuosa. Arrivano lì i punti salvezza.
Ammari prezioso, arriva Palladino. Nel frattempo viene offerto un contratto a un altro uomo da superiorità numerica ovvero Najib Ammari, che si allenava a Follo da circa un mese. Segna due volte di seguito da subentrato, la sua inclusione aiuta a rimodellare una rosa che era stata pensata per la difesa a tre (infatti i centrali abbondano e Calabresi ne fa le spese giocando pochissimo). A gennaio si punta su Raffaele Palladino per alzare definitivamente il tasso tecnico. Oltretutto il genoano permette anche di giocare con le ali; deve portare qualità e varianti tattiche.

Tre mesi e tre infortuni. Tra gennaio e febbraio succede però che tutti e tre si infortunano uno dopo l'altro. Il 22 gennaio tocca ad Ammari, che ha un problema alla coscia destra (oggi a dolere è la sinistra) che non gli permetterà di giocare più di mezz'ora nei due mesi successivi. A febbraio è il turno di Palladino, che dopo la partita contro il Venezia si ferma fino agli inizi di aprile. Viene riproposto per scampoli di partita contro Empoli e Frosinone ma poi si ferma di nuovo. Nel frattempo è arrivato lo stop di Mastinu, che si fa male nella trasferta di Perugia. Per lui un problema all'adduttore della coscia sinistra, quello del piede con cui accarezza il pallone. Anche in caso di play-off non sarebbe stato a disposizione, la sua stagione finisce con qualche malinconica foto su Instagram in cui lecca un gelato sugli scogli di Lerici e sprona sé stesso ad affrontare le difficoltà.
La scoperta di De Francesco. Come sempre, un lato positivo esiste. Lo Spezia scopre le potenzialità di Alberto De Francesco, intuizione invernale di Andrissi, arrivato dalla Reggina con cui è in scadenza. Gallo lo schiera dietro le punte e l'ex laziale si merita la copertina contro Brescia, Pescara e Cremonese nonostante le prime due portino altrettante sconfitte. Il prossimo anno uscirà dalla lista B e entrerà in competizione per un posto tagli over. Le prestazioni di questo finale lanciano indicazioni importanti sulle scelte future.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News