Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Gennaio - ore 18.07

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lo Spezia alza i premi, per le retrocesse stipendi da A

Le fresche paracadutate hanno monte ingaggi a sei zeri ma in classifica non volano. Il Crotone la grande delusione, il Cittadella eterna sorpresa. Con il format a 19 squadre campionato ancora più competitivo. Anche finanziariamente.

quanto costa la B
Lo Spezia alza i premi, per le retrocesse stipendi da A

La Spezia - Le retrocesse spendono e per adesso non raccolgono, ma intanto il monte ingaggi medio nella serie B a 19 squadre sale notevolmente rispetto a dodici mesi fa. Quasi un milione e 300mila euro in più è quanto potenzialmente ogni club potrebbe doer sborsare in stipendi ai calciatori in questo campionato dal format provvisorio. Un dato altrettanto provvisorio, riferito ciò per adesso solo alle rose uscite dal mercato estivo e quindi passibile di ritocco con la finestra di gennaio. Ma numeri che già così confermano come l'effetto combinato del paracadute per chi scende dalla serie A e della rinnovata competitività, dovuta al taglio di tre parecipanti, abbia reso la cadetteria 2018/19 impegnativa su ogni terreno.

Un anno fa (qui l'articolo) il mone ingaggi lordo medio, calcolato con i premi al massimo, era di 7,511 milioni di euro. Oggi si assiste a un balzo in avanti: 8,787 milioni. A guidare la corsa inflazionistica sono le big spender Benevento, Palermo, Verona, Crotone e Cremonese, tutte potenzialmente sopra i 10 milioni. I sanniti in particolare sfiorano i 16 milioni di euro solo con gli emolumenti fissi, una cifra record che oggi fa a pugni con una classifica non altrettanto svettante. Non stupisce che tra le prime cinque più generose ci siano quattro formazioni che hanno visto le loro casse rimpinguate dal paracadute garantito dalla Lega A a chi perde la categoria. L'intrusa, per così dire, è la Cremonese che ha messo mano al portafoglio in maniera decisa per cercare la promozione.

Guardando in casa Spezia, si coglie ora la finitura del lavoro estivo di Guido Angelozzi. Rosa profondamente rinnovata, ma monte ingaggi fisso che sale di solo mezzo milione. La somma degli stipendi lordi dei calciatori aquilotti fa 5.446.765 euro. Riprende quota invece il discorso premi, che un anno fa erano tra i più bassi della categoria (735mila euro) e oggi sono più che triplicati a 2.389.500 euro. In totale i bianchi salgono dalla 17esima posizione alla nona tra le società più munifiche (stessa posizione di classifica), in un gruppone di inseguitrici che comprende anche Lecce, Venezia, Brescia, Pescara e Perugia tutte tra i 7.2 e i 7.8 milioni. Restando in tema di premi, si nota un uso massiccio da parte del Foggia (oltre 6 milioni) che partiva con una pesante penalizzazione in classifica e che giocoforza deve contare sulle "motivazioni". La Salernitana di Lotito è l'altra compagine che attua una politica in cui i bonus per obiettivi superano la quota garantita: 5.2 milioni contro 4.7 milioni.

Classifica alla mano, la delusione è in questo momento il Crotone che perde dieci posizioni tra monte ingaggi - sopra i 10 milioni, il quinto - e punti conquistati sul campo: solo 12, in zona play-out. Contando solo gli emolumenti fissi, i rossoblù sguazzano nello stesso mare agitato in cui nuotano anche Cosenza, Padova, Carpi e Livorno che però spendono meno della metà, tra i 3.5 e i 4.7 milioni. Infine è ancora una volta il Cittadella a mettere in pratica il motto minima spesa e massima resa. Come nel campionato 2017/18 i veneti hanno il monte ingaggi più basso di tutte, l'unico sotto i 3 milioni di euro, eppure riescono a gravitare a ridosso delle prime a soli due punti dalla promozione diretta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News