Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Febbraio - ore 19.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lo Spezia ai quarti di Coppa Italia per la quarta volta nella storia

si fa la storia
Spezia-Alessandria del 18 gennaio 2016

La Spezia - Sono le Colonne d'Ercole della Coppa Italia per lo Spezia. Per la quarta volta nelle propria storia il club aquilotto entra tra le migliori otto, uno scoglio che non è mai riuscito a superare. Giovedì sera al Maradona di Napoli (ore 21, diretta Rai Due) proverà ad andare contro ogni pronostico e scrivere un'altra pagina gloriosa delle tante che sono state confezionate in questi anni indimenticabili. I quarti di finale della coppa nazionale è traguardo raggiunto in due decenni ben precisi e molto distanti fra loro: gli anni Trenta del Novecento e la seconda decina del terzo millennio. Ovvero negli ultimi cinque anni.
La prima fu nel 1937, seconda edizione della competizione in veste moderna. Dopo aver eliminato Cremonese, Brescia e Fanfulla, il tabellone mette di fronte all'Ambrosiana di Giuseppe Meazza. La disparità di forze tra la squadra di Guido Gianfardoni e i nerazzurri, infarciti di campioni del mondo passati e futuri, si quantifica nel 7-1 finale con tripletta di Pietro Ferraris e gol tra gli altri di Giovanni Ferrari e Giuseppe Meazza. Lo Spezia si arrampica di nuovo fino a quelle vette pochi anni dopo, edizione 1940/41. Eliminate Pisa, Anconitana e Fiumana, c'è la Lazio di Dino Canestri, una vita in biancoceleste. Finisce 2-5 con la doppietta nel finale di Giovanni Costanzo che rende meno pesante il passivo.
Lo Spezia può rammaricarsi di non aver fatto di più solo nel 2015, quando un'annata sorprendente portò ad affrontare l'Alessandria (formazione di serie C) dopo aver fatto fuori Brescia, Frosinone, Salernitana e Roma. Un gol di vantaggio e una miriade di occasioni per chiudere il conto vanificate dalle due reti di Bocalon nel finale che diedero l'1-2 agli ospiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News