Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Luglio - ore 13.25

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lo Spezia Rugby si spegne dopo due espulsioni consecutive

Lo Spezia Rugby si spegne dopo due espulsioni consecutive

La Spezia - Che non sarebbe stata una giornata favorevole agli aquilotti lo si doveva capire subito. Saluto a centrocampo delle due squadre, calcio di inizio dei piemontesi, passano forse nemmeno due minuti e su un placcaggio si infortuna l'ala Giuseppe Nista (sospetta lesione ai legamenti del ginocchio). Dentro Giacomelli e la gara riprende. Dopo pochi minuti arriva la meta dello Spezia, veloce azione della linea dei trequarti palla a William Fumera e meta alla bandierina. Kuen non trasforma (5-0). Spezia padrone del campo, dominante in mischia e in touche. Una punizione consente ai piemontesi di accorciare (5-3). Dopo pochi minuti si infortuna anche il Mediano di mischia Andreas Spinelli sostituito da Emanuele Poli. Nonostante tutto lo Spezia continua ad essere arrembante. Azioni bellissime alla mano con il capitano Gaglione a comandare un gioco veloce a convincente. Spezia vicino alla meta in almeno tre occasioni due volte con Kuen, una ciascuno con Mele e Camerota fermati solo a pochi centimetri dalla linea di meta. Gli aquilotti segnano anche due mete che l'arbitro non convalida, in un caso non vede l'ovale schiacciato sulla linea di meta dal mediano di mischia Emanuele Poli, poi non ne concede una a Mattia Basso per un doppio movimento (ma la segnatura è parsa regolarissima perché l'atleta aquilotto, placcato, e caduto a terra ha allungato le braccia schiacciando l'ovale oltre la linea. Non solo, dopo pochi minuti le Tre Rose beneficiano anche di un calcio di punizione e sorpassano di misura i padroni di casa per 5 a 6. Lo Spezia però non demorde, vuole segnare e finalmente ci riesce nuovamente con il pilone Kevin Mazzanti, Kuen da posizione troppo defilata non riesce a trasformare (10-6). Purtroppo dopo la segnatura Mazzanti si infortuna alla spalla e viene sostituito da Iannotta, il primo tempo si chiude 10 a 6 in vantaggio per lo Spezia, un vantaggio molto risicato se rapportato al volume di gioco espresso ed alle occasioni costruite, alle tante mete fallite di un soffio e a quelle non convalidate dal direttore di gara. Il secondo tempo si apre con lo Spezia ancora più determinato e sugli sviluppi di una touche Mattia Basso raccoglie l'ovale e segna per la trasformazione di Michael Kuen che questa volta non sbaglia dalla piazzola (17-6). Purtroppo sul successivo calcio di invio una clamorosa disattenzione difensiva consente alle Tre Rose di segnare e trasformare dalla piazzola (17 – 13). La meta subita “spegne” gli aquilotti, che per una quindicina di minuti faticano a contrastare un Tre Rose galvanizzato dal “regalo” degli spezzini. Intorno al ventesimo del secondo tempo William Fumera placca un avversario e mentre è a terra viene da questo colpito, l'aquilotto si rialza e colpisce a sua volta il giocatore delle Tre Rose. L'arbitro, purtroppo (sempre troppo lontano dall'azione) vede solo il gesto dell'aquilotto e lo espelle. Dopo pochi secondi l'arbitro espelle anche un nervosissimo Matteo Pecci per imprecazioni di protesta. Lo Spezia “ridotto” in tredici contro quindici subisce due segnature ed un calcio di punizione (17-32). Scaduti i dieci muniti di penalità Pecci e Fumera rientrano ma poco dopo arriva un'altra tegola per i gialloneri, perché anche Niccolò Buttini si infortuna e deve uscire dal campo sostituito da Alessio Mastropietro. Gli ultimi minuti della gara sono tutti dello Spezia che costringe il Tre Rose dentro i propri cinque metri nel tentativo di segnare la quarta meta che darebbe almeno la consolazione del punto di bonus. Purtroppo però l'arbitro, nonostante si trovi vicino all'azione non si accorge che a pochi metri dalla linea di meta avversaria l'aquilotto Marco Sturlese viene scorrettamente ostacolato da un giocatore piemontese che, sbilanciato da una perfetta “uscita dal frontale” dell'aquilotto ormai lanciato verso la segnatura, allunga la gamba e lo sgambetta clamorosamente sotto gli occhi dell'arbitro, (c'è da domandarsi se non vi fossero gli estremi per la concessione di una meta tecnica ma l'arbitro, non indica neppure il vantaggio di punizione). Comunque prima della fine del match gli aquilotti si rendono ancora pericolosi in due occasioni con Mattia Basso fermato praticamente sulla linea di meta e con William Fumera. Una menzione speciale va proprio a William Fumera che con la segnatura odierna è arrivato al traguardo della decima meta personale realizzata nel corso del campionato.
Partita dai due volti un grande Spezia nei primi quaranta minuti di gioco, forte e dominante sia con gli avanti che con i tre quarti, altamente performante sia in mischia ordinata che in touche e capace di sviluppare un gioco tambureggiante, veloce e penetrante grazie alla ottima regia di Domenico Gaglione che ha sapientemente “innescato le frecce” aquilotte Kuen, Fumera, Camerota e Mele, con l'estremo Rabih sempre efficace e pronto ad inserirsi per creare situazioni di “sopra numero” che hanno fatto più volte vacillare la difesa ospite. Nel secondo tempo, dopo la meta di Mattia Basso e l'immediata replica degli ospiti, lo Spezia si è disunito, ha perso la necessaria concentrazione e lucidità. La gara poi è stata irrimediabilmente compromessa dalla doppia espulsione che ha troncato le gambe alla squadra aquilotta.
Formazione Rugby Club Spezia: Pecci, Battezzati, Mazzanti, Paradiso, Basso, Catano, Sturlese, Buttini, Spinelli, Gaglione, Kuen, Fumera, Mele, Giacomelli, Camerota, Rabih, Iannotta, Mastropietro, Bianchini, Del Vecchio, Poli, Nista. Allenatori: Marco Sturlese e Fabio Paradiso. Altri risultati: Novi vs Pro Recco 10/24, Lyons Tortona vs Cus Genova 21/20, Cus P.O. Vs Monferrato 15/24
Classifica: Cus Genova 30, Lyons Tortona 28, Pro Recco 23, Monferrato 21, Cus P.O. 12, Novi 9, Tre Rose 6, R.C. Spezia -1

Sabato sono scesi in campo al “Carlini” di Genova gli Under 12 di Mariano Vergassola che nonostante le numerose assenze causate dai soliti “malanni di stagione” hanno disputato un ottimo torneo al netto di una vittoria un pareggio e due sconfitte. Questo il tabellino: vittoria agevole per 8 a 1 con il Cus Genova B, pareggio 5 a 5 con l'Alessandria, sconfitte con Cus Genova A e Pro Recco rispettivamente col punteggio di 7 a 1 e 5 a 1. Formazione Spezia: Tanganelli, Rouby, Mordacci, Vergassola, Piscopo, Moggia, Faggioni, Greco, Bocchia, Farina. Allenatore Mariano Vergassola
Giornata in agrodolce invece per le giovanili Under 16 e Under 18 della Franchigia Spezia Recco (lLigues). La Under 16 consolida la seconda piazza vincendo con l'Amatori Genova per 31 a 7 per gli aquilotti in campo Piazzi, Quadrelli, Fabbri e Valentia, quest'ultimo autore di ben due mete. Perde invece nettamente la Under 18 con l'Asr Milano per 51 a 7 per gli aquilotti in campo Mordacci e Barducci.
Classifica Under 16: Cus Genova 40, Ftgi Spezia Recco 31, Province dell'Ovest 25, Savona 15, Amatori Genova 7, Union Riviera 5.
Classifica Under 18: Viadana 43, Calvisano 39, Asr Milano 37, VII Torino 20,Monferrato 19, Rovato 18, Ftgi Embriaci 17, Lecco 16, Cus Milano 14, Ftgi Spezia Recco 3

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News