Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Ottobre - ore 18.29

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Le richieste della Procura gettano la serie B nel caos

Sono due le ipotesi per il Parma: -2 sulla classifica della scorsa stagione o -6 nella prossima serie A. Nel primo caso si rischia una valanga di ricorsi. Per Emanuele Calaiò chiesti 4 anni e mezzo di stop: carriera finita.

IL "CASO WHATSAPP"
Le richieste della Procura gettano la serie B nel caos

La Spezia - Non c'è il pugno duro della Procura federale, tanto temuto alla vigilia in quel di Parma, sebbene le richieste di pena in merito al "caso whatsapp" prima della partita contro lo Spezia non siano da trascurare. I magistrati chiedono infatti una penalizzazione di 2 punti da attribuire nello scorso campionato di serie B o, in alternativa, un -6 da cui ripartire il prossimo anno in serie A per il club ducale. Per Emanuele Calaiò, colui che mandò i messaggi incriminati, invece si valuta una squalifica di 4 anni e mezzo oltre a una multa di 50mila euro.

La prima ipotesi, il -2 sulla classifica cadetta 2017/18, è potenzialmente la miccia che innescherebbe una serie di ricorsi a catena. Il primo sarebbe quello del Palermo, peraltro oggi ammesso in udienza a Roma come parte terza a differenza del Venezia. La graduatoria riscritta direbbe infatti Frosinone secondo a 72 punti e promosso in serie A, Palermo terzo a 71 e Parma quarto a 70 punti. Sarebbe in pratica riscritta la griglia play-off, con alle porte un caos di carte bollate che potrebbe riguardare anche Cittadella, Venezia e Perugia (il Bari si avvia alla liquidazione) con probabile slittamento della data d'inizio dei prossimi campionati.

La richiesta invece di una penalizzazione nella prossima stagione eviterebbe il caos in serie B. A quel punto gli emiliani sarebbero in campo regolarmente nella serie A 2018/19, trovandosi però a dover imbastire una corsa salvezza con handicap. La posizione più difficile rimane quella di Calaiò per cui in ogni caso, anche con un ammorbidimento della pena, alla soglia dei 37 anni sembra obbligata la via del ritiro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News