Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Agosto - ore 20.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

LaTarros non riesce e evitare i play out. Se la vedrà con Biella

LaTarros non riesce e evitare i play out. Se la vedrà con Biella

La Spezia - Saranno gli scontri diretti tra gli spezzini della Tarros e Biella a decretare quale delle due formazioni resterà in serie C nazionale.
I bianconeri non sono riusciti a salire sull’ultimo treno che portava alla salvezza diretta. Sul neutro di Valenza la Tarros non ce la fa a strappare i due punti alla Abet Laminati Bra, seppure per sole 4 lunghezze e dopo un bel recupero, seguito ad una terza frazione da dimenticare.

“I ragazzi hanno dato anche oggi il massimo, eravamo determinati a provarci e lo abbiamo fatto sino all’ultimo”, commenta a fine gara il presidente bianconero Danilo Caluri che analizza con chiarezza il match: “Abbiamo pagato sia le assenze che ci hanno complicato ulteriormente questa parte finale del campionato sia la stanchezza, ma anche alcune nostre ingenuità ed imprecisioni. Abbiamo provato ad evitare i play out e non ci siamo riusciti, ma nulla è pregiudicato. Da stasera si pensa agli scontri diretti”.

Testa quindi proiettata, a partire già da ora, ai play-out, come conferma coach Mori:”Il gruppo è unito, compatto e determinato e questa è la nostra forza principale. Noi non abbiamo saputo sfruttare al meglio la chance avuta nel match contro il Biella, due settimane fa, ma ora siamo decisissimi a rifarci”.

Peccato perché, anche al di là di quell’occasione, che avrebbe permesso, con una vittoria, di chiudere i giochi, ieri sera gli spezzini hanno dato l’impressione di poter riuscire nel colpaccio. Per i primi due quarti, infatti, Tarros e Bra viaggiano pressoché appaiate e sono gli spezzini ad andare negli spogliatoi per la pausa lunga con tre punti di vantaggio sugli avversari. Un vantaggio ridotto, è vero, ma che lascia tutto apertissimo. La strada della vittoria, però, si fa in salita nella terza frazione quando, con un parziale di 18 punti, i cuneesi provano a mettere l’ipoteca sul match. Nonostante tutto i bianconeri non si danno per vinti e cercano di riequilibrare le sorti dell’incontro: il divario si riduce nettamente, ma qualche errore di troppo, soprattutto dalla lunetta, pregiudica il pieno recupero. Alla sirena il gap è di sole 4 lunghezze, ma non è annullato: i due punti vanno al Bra.

A poco conta, quindi, se non sul fronte morale, che il Pavia abbia surclassato il Biella. In classifica il divario tra gli spezzini ed i piemontesi resta di 4 punti, ergo si va ai play-out.
“Certo sarebbe stato bello non dover ricorrere agli spareggi – afferma il presidente Caluri – ma l’obiettivo rimane la salvezza e noi restiamo determinati a raggiungerlo”.












Tabellino:

ABET LAMINATI BRA - SPEZIA BASKET CLUB: 74-70 (20-17; 37-40; 61-52)

SPEZIA BASKET CLUB TARROS: Giachi 10, Pipolo 15, Steffanini 3, Santoni 24, Fazio 11, Caluri 3, Nebbia Colomba 4, Colombo 0, Manzini 0. Coach: Marco Mori

ABET LAMINATI BRA: Cortsese 0 , Carchia 10, Brezzo , Rispoli 16, Borgna 7, Ramponi 15, Tunzi 14, Cagliero 4, Gatto 8, Sales 0, Costamagna 0. Coach Andrea Lazzari

Arbitri: Michele Orsenigo di Cantù (CO) e Adriano Fiannaca di Pavia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News