Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Settembre - ore 23.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La responsabilità tutta dei medici sociali mette in dubbio la ripresa

i dubbi non mancano
La responsabilità tutta dei medici sociali mette in dubbio la ripresa

La Spezia - Non piace proprio quella clausola che il governo impone ai club di calcio. La responsabilità di un'eventuale positività al virus, con annesse conseguenze, deve ricadere tutta sulle spalle dei medici sociali secondo il governo. E' una delle modifiche al protocollo sanitario richieste per tornare ad allenarsi e in seguito a giocare in campionato. Mentre i club si organizzano presso laboratori privati per svolgere i test sierologici sugli atleti e la serie A si dice pronta a tornare ad allenarsi in gruppo dal 18 maggio, Enrico Castellacci, presidente di L.A.M.I.C.A. (Libera Associazione Medici Italiani del Calcio) esprime tutti i dubbi della sua categoria: "Ho già ricevuto molte lettere di colleghi dalla Serie B che minacciano le loro dimissioni in caso non venisse rivista la questione della responsabilità, che diventa una responsabilità penale". Al momento lo scoglio più grande per la categoria sembra proprio questo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News