Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Giugno - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La mina vagante dei playoff è rimasta una sola: il Palermo

alla corte d'appello
La mina vagante dei playoff è rimasta una sola: il Palermo

La Spezia - Una settimana di calcio che si chiude stasera con Verona-Pescara. Da domani la serie B torna a giocarsi di fronte ai giudici. E' arrivato il giorno dell'udienza davanti alla Corte d'appello federale per il Palermo Calcio, che prepara un esodo. Cinque avvocati e mille tifosi sono attesi a Roma, dove il club rosanero prova a ribaltare il primo giudizio che li ha scaraventati all'ultimo posto in classifica. Auto e pullman dal capoluogo siciliano, una trasferta anticipata dalle carte della difesa partite invece già da parecchie ore.
Gli esiti possibili sono tre. La prima è la conferma della condanna alla retrocessione in serie C, l'ipotesi che i legali del Palermo vogliono evitare a tutti costi. La seconda è la commutazione della pena in una penalizzazione, facendo anche leva sui recenti fatti che hanno riguardato Chievo e Foggia. La terza, l'obiettivo massimo, sarebbe ottenere l'annullamento della pena
che rimetterebbe il Palermo al terzo posto in classifica della serie B 18/19. Con conseguenze anche estreme, come quella di fermare i playoff e riscriverli con i rosanero in più e il Perugia in meno. Ipotesi che avrebbe a cascata effetti devastanti sulla governance della serie B.

Il Foggia. Altro fronte è quello aperto dal Foggia, estromesso dai playout proprio in virtù della retrocessione d'ufficio del Palermo. Nel caso quest'ultimo ottenesse soddisfazione in sede d'appello, la battaglia dei dauni ritroverebbe vigore. Ieri è sceso in campo anche il sindaco Franco Landella: "Dopo il gravissimo pronunciamento del Consiglio direttivo della Lega B, che ha annullato in modo vergognoso i play out decretando così la retrocessione del Foggia Calcio in Serie C, il Comune di Foggia ha formalmente conferito agli studi legali Curtotti e Mescia il compito di valutare eventuali profili di responsabilità penale rispetto a coloro i quali hanno assunto la decisione e, comunque, di promuovere ricorso ad adiuvandum al Tar Lazio, rafforzando in questo modo la battaglia portata avanti dalla società contro un sopruso senza precedenti". Domani, sulla disputa o meno dei playout, si esprime il Collegio di garanzia del Coni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News