Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 13 Novembre - ore 22.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La Tarros ritorna a bocca asciutta da Saronno, dopo un'altra buona prestazione

La Tarros ritorna a bocca asciutta da Saronno, dopo un'altra buona prestazione

La Spezia - Il match contro il Saronno è una copia di quello visto una settimana fa a Pavia. La Tarros tiene testa agli avversari per i primi due quarti; concede qualcosa in più, ma recupera subito, nella terza frazione: poi negli ultimi 10’ lascia sfumare la vittoria. Ancora una volta i ragazzi di coach Bellavista sono artefici di una buona prestazione, contro una formazione di vertice, ed ancora una volta escono dal parquet tra gli applausi convinti del pubblico, ma senza punti.
“Non ho nulla da recriminare ai ragazzi – conferma il presidente Danilo Caluri –. Sapevamo che ci aspettava una partita difficile: il Saronno è un’ottima squadra, superiore a noi, ma siamo stati bravi a complicargli le cose. Abbiamo tenuto il match aperto sino alla fine, ancora meglio di quanto fatto a Pavia, perché stavolta nel finale abbiamo ceduto, ma senza permettere agli avversari di dilagare e di giocare gli ultimi minuti in tranquillità. Stiamo crescendo giornata dopo giornata; io ho sempre creduto in questa squadra e adesso sono ancora più fiducioso. Il gruppo è giovane, ma sta maturando in fretta”.
Da un lato la consapevolezza della superiorità dell’avversario, dall’altro il rammarico per essere stati ad un passo dal ribaltare i pronostici: sentimenti contrastanti che traspaiono dalle parole di coach Bellavista: “Peccato; purtroppo i complimenti, per la classifica, non valgono. Ovviamente perdere dispiace sempre, però sono contento della prestazione. Restano ancora da perfezionare dei meccanismi e dobbiamo riuscire a concretizzare di più le azioni che costruiamo, ma la strada è quella giusta. Il Saronno è un’ottima squadra e noi siamo riusciti a giocare punto a punto con loro per gran parte del match. Abbiamo pagato tutti i nostri errori: qualche sbaglio di troppo al tiro e tanti rimbalzi persi sotto canestro, del resto contrastare i loro lunghi non era facile”.

La cronaca del match traduce in numeri le parole di presidente ed allenatore bianconeri.
Davanti al proprio pubblico, è la Tarros che prova a dettare il ritmo e conduce per tutto il primo quarto, anche se il parziale è appannaggio degli ospiti grazie a Preatoni che, proprio sulla sirena, mette a segno la tripla che vale il sorpasso. Il tempino si chiude sul 16-18. Le due lunghezze di svantaggio per i padroni di casa diventano 5 alla pausa lunga, al termine di una seconda frazione caratterizzata da continui botta e risposta tra le due formazioni che oscillano sempre intorno alla parità. Al rientro sul parquet sono gli ospiti a piazzare il primo break della gara e a chiudere la strada del canestro ai bianconeri che impiegano ben quattro minuti a mettere il pallone nella retina. I lombardi riescono a portarsi sul +14, ma la Tarros pian piano recupera punto dopo punto e si presenta agli ultimi 10’ con un fardello di sole tre lunghezze, dopo aver avuto nelle mani anche il pallone del pareggio. Nella frazione finale, però, i lombardi concedono davvero poco, la Tarros è più “generosa” ed il distacco veleggia sempre intorno ai 10 punti. Il fallo sistematico negli ultimi due minuti non sortisce gli effetti sperati. Alla sirena il tabellone recita 81-90. I due punti vanno al Saronno che prosegue così la propria corsa.

Sabato prossimo il trittico di fuoco si completerà con la sfida alla capolista: la Tarros, infatti, è attesa nella “tana” del Mortara.


Tabellino:

SPEZIA BASKET CLUB – ROBUR SARONNO: 81-90 (16-18; 40-45; 59-62)
SPEZIA BASKET CLUB TARROS: Giachi 10, Pipolo 4, Manservisi 30, Steffanini 2, Dal Padulo 7, Santoni 23, Fazio 5, Caluri 0, Nebbia Colomba, Bruno 0 Coach: Carlo Bellavista
ROBUR SARONNO: Mercante 20, De Piccoli 14, Leva 14, Preatoni 14, Collini 14, Bosola 17, Fiore 1, Borroni 0, Eriforio, Passarella, Coach Renato Biffi

Arbitri: Davide Cirinei di San Vincenzo (LI) e Giacomo Fabbri di Cecina (LI)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News