Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Giugno - ore 14.25

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

La Tarros piange proprio sulla sirena

Bianconeri sconfitti all'ultimo canestro. Partita diversa da quella di domenica, ma è mancato ancora qualcosa. Ora i ragazzi di Padovan sanno di non poter più sbagliare.

A GENOVA
La Tarros piange proprio sulla sirena

La Spezia - Cus Genova - Spezia Basket Club Tarros: 72-70
Parziali: 17-23; 36-28; 51-46

Cus Genova: Bianco 0, Dufour 16, Vallefuoco N. 6, Cassanello 3, Mangione 4, Ferraro 5, Vallefuoco S. 8, Bedini 19, Zavaglio 11, Pampuro 0, Franconi 0. Cach: Pansolin-Taverna

Spezia Basket Club Tarros: Bracci 10, Petani 0, Coari 0, Dalpadulo 0, Garibotto 13, Peychinov 16, Pipolo 6, Steffanini 16, Canti 0, Visigalli 9. Coach: Padovan

Tarros sconfitta anche in gara 2 ma, a differenza di domenica scorsa, esce dal PalaCus a testa alta dopo essersi battuta sino alla sirena finale, anche se sarebbe servito ancora qualcosa in più, che è mancato. Anche in questo caso è il secondo quarto la bestia nera degli spezzini che, dopo una prima frazione chiusa n vantaggio, sbagliano troppo e segnano pochissimo, solo 5 punti. Nonostante questo, e contrariamente a gara 1, i bianconeri, però, non si danno per vinti e riescono più volte a recuperare uno svantaggio in doppia cifra. Stavolta la Tarros non si arrende mai, sino al tempino finale, combattutissimo. Partita mai chiusa, insomma. Gli spezzini la tengono aperta sino davvero all'ultimo, tanto da portarsi avanti a 13 secondi dalla fine, grazie ad una bomba di Peychinov. A 1 secondo dalla sirena, però, arriva il canestro che significa vittoria del Cus.

I genovesi si portano così in doppio vantaggio nella serie, ma la Tarros riacquista consapevolezza di sé, anche se a questo si affianca il sapere che serve di più, che anche stavolta sono stati fatti errori che non ci si può permettere e che anche dal punto di vista psicologico manca ancora qualcosa. “Stasera abbiamo dimostrato sicuramente più grinta di domenica – afferma il Presidente della Tarros Danilo Caluri - abbiamo ripreso in mano una partita che, dopo il secondo quarto, e guardando anche a gara 1, avrebbe potuto “tagliarci le gambe”. Questa partita deve darci consapevolezza e forza, Ora abbiamo due gare in casa, sappiamo di non poterle sbagliare”.

Guardano invece soprattutto a quel qualcosa che ancora è mancato coach Andrea Padovan e il secondo Jacopo Lanza: “Loro avevano comunque qualcosa in più, noi dobbiamo essere più determinati. Dovevamo scendere sul parquet con ancora maggiore grinta, invece in certi frangenti ci siamo lasciati andare. Peccato, perchè vincere questo secondo confronto sarebbe stato molto importante”. Appuntamento al PalaSprint per gara 3 domenica 13 maggio alle ore 18.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News