Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Settembre - ore 23.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

L'ultima volta la rimediò Pessina nel recupero ma fu un 1-1 meritatissimo

Quel pomeriggio di aprile Terzi e compagni dominarono il primo tempo per poi finire sotto su rigore per un mani in area di Giani. A Frosinone si ricorda l'unico gol di Gagliardini in maglia bianca.

la storia dei precedenti
L'ultima volta la rimediò Pessina nel recupero ma fu un 1-1 meritatissimo

La Spezia - La storia racconta di cocenti sconfitte in quel di Frosinone ma se guardiamo il recente passato alla fine quella tendenza al ko certo in casa dei ciociari pare essersi un po' fermata. Sabato 14 aprile 2018, Città della Spezia raccontava un 1-1 strappato meritatamente in pieno recupero con il penalty siglato da Matteo Pessina che rimediava il rigore siglato da Dionisi in apertura di ripresa. Titolavamo "Molto più di uno scherzo, è un pari che rammarica", per sintetizzare l'ottima prova dell'allora Spezia di Fabio Gallo, autore di un'altra prestazione super in un periodo in cui gli aquilotti tentavano la risalita per un posto ai playoff perso malamente nel finale di campionato. Terzi e compagni dominarono il primo tempo per poi finire sotto su rigore per un mani in area di Giani. Il Frosinone vede la vittoria, nemmeno meritata ma viene punito da Pessina nel secondo minuto di recupero per un 1-1 sacrosanto che di fatto escluse la truppa di Longo dalla corsa alla promozione diretta, poi conquistata nella finale playoff col Palermo. Quel pomeriggio in campo si presentarono in maglia Frosinone questi undici: Vigorito; Brighenti, Terranova, Krajnc, Crivello; Sammarco (20'st Maiello), Gori, Kone (38'st Paganini); Ciano (43'st Soddimo); Citro, Dionisi. Lo Spezia rispose con Manfredini; Del Col, Terzi, Giani, Lopez; Juande (20'st Palladino), Bolzoni, Pessina; Ammari; Forte (1'st Granoche), Marilungo (28'st Mulattieri).

Fino ad allora l'unico gol di Roberto Gagliardini con la maglia bianca permise di strappare un altro 1-1 al vecchio "Matusa". Il pareggiodel 2015 è l'ultimo ricordo positivo con la formazione aquilotta, allora diretta da Nenad Bjelica, che si presentava sul terreno di gioco con Chichizola, Milos, Piccolo, Valentini, Kvrzic, Brezovec (36'st Bakic), Canadjija, Gagliardini, Migliore, Giannetti (38'st Cisotti) e Catellani (30'st Acampora). Dieci anni prima sempre in serie B era stato 2-2 grazie a Saverino e Gorzegno che rimontarono le reti di Lodi e Ischia. In campo c'erano Santoni, Giuliano, Scarlato, Fusco (29’st Maltagliati), Gorzegno, Ponzo (13’st Nicola), Grieco, Confalone, Saverino, Varricchio e Guidetti (1’st Dionigi) a servizio di mister Antonio Soda. Poi solo sconfitte: il 2-0 del 2017 con le sigle di Dionisi e Ciofani e un codazzo di polemiche, il 2-1 del 2005 (Mastronunzio, Decesare e Bruni in rete), il 4-2 del 2008 e il 3-2 del 2011 con Elio Gustinetti in panchina. Spezia che però eliminò il Frosinone dalla Coppa Italia nel 2015 e vinse proprio contro i ciociari la Coppa Italia di Lega Pro nel 2005 grazie alla vittoria nel Lazio con una rete di Matteassi nel finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News