Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 18.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

L'ossatura da cui ripartirà un sogno chiamato Spezia

In quattordici hanno finito qui la stagione con un contratto in essere. Da Mora a Galabinov, da Bidaoui a Ricci, da Crivello a Gyasi: c'è un'ottima base per costruire un'impresa.

L'ossatura da cui ripartirà un sogno chiamato Spezia

La Spezia - Sono i magnifici quattordici, ma altri potrebbero aggiungersene a breve. La "base da cui ripartire" di cui ha parlato Guido Angelozzi in conferenza stampa è composta da quattro difensori, cinque centrocampisti e altrettanti attaccanti. Sono i calciatori che hanno chiuso la stagione con la maglia bianca e hanno ancora un contratto in essere per almeno un altro anno. Un paio saranno con tutta probabilità ceduti in serie A, quantomeno se il prezzo sarà quello giusto. Altri potrebbero chiedere di andare a trovare spazio altrove. Ma parecchi dei volti a cui i tifosi aquilotti si sono abituati negli ultimi mesi, saranno ancora protagonisti da luglio in poi. Con la promessa di riprovarci.

Portieri. Ad oggi nessuno dei due over ha rinnovato il proprio contratto con gli aquilotti. Né Lamanna, né Manfredini hanno la certezza di rimanere. Il primo è però un pupillo di Guido Angelozzi, sempre in difeso in stagione anche quando c'è stato qualche passaggio a vuoto. L'orientamento per la prossima stagione dovrebbe essere di avere un titolare da lista A e un secondo giovane.
Difensori. E' il reparto con meno certezze ad oggi. Capradossi, Ligi ed Erlic torneranno rispettivamente a Roma, Carpi e Sassuolo. Il croato è uno dei grandi rimpianti, fermato da un grave problema e fuori per otto mesi filati. Sotto contratto ci sono Vignali e Crivello, mentre per Augello si dovrebbero aprire le porte della serie A. Il capitano Terzi è in scadenza a giugno, ma con la conferma di Marino le probabilità di vederlo ancora in maglia bianca sono molto alte. E poi c'è Pippo De Col, una delle bandiere di quest'epoca: sembra difficile vedere ancora qui a fare la riserva quello che fu uno dei migliori terzini destri della serie B 17/18. A 26 anni ancora da compiere, potrebbe essere uno di quelli a chiedere la cessione per andare a giocare.

Centrocampisti. Bartolomei, Ricci, Mora e Maggiore. Sono i quattro più presenti nel centrocampo di Pasquale Marino in campionato e sono tutti di proprietà. Qui il lavoro di Guido Angelozzi la scorsa estate ha formato un blocco che spesso è stato il punto di forza dei bianchi. Il quinto per presenze è Crimi, in prestito dall'Entella. Il desiderio di confermalo ci sarebbe a livello tecnico, ma l'ingaggio del calciatore era il più alto della compagnia e rappresenta un ostacolo. Ha sfruttato bene le sue occasioni De Francesco, meno Acampora che è in scadenza.
Attaccanti. Anche qui c'è una linea di potenziali titolari già impostata, a cui aggiungere due o tre elementi di livello. Galabinov, Gyasi, Bidaoui e Mastinu dovrebbero essere tra i protagonisti anche nella stagione 19/20, a meno che non arrivino offerte allettanti. Offerte che quasi sicuramente riguarderanno Okereke, destinato ad altri palcoscenici. Da Cruz torna a Parma per fine prestito e lo stesso fa Pierini con il Sassuolo. Chissà che almeno dei due non possa essere di nuovo a Follo ad agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News