Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Settembre - ore 21.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

L'infermeria si svuoterà in tempo solo per i play off

Nessuna delle dirette concorrenti dello Spezia ha tante assenze per infortunio. Galabinov e Mastinu i casi più spinosi. Stagione finita per Lombardi (Salernitana) e Giaccherini (Chievo). Nesta ne aspetta quattro, pochi problemi per Citta e Pordenone.

sei giocatori da recuperare
L'infermeria si svuoterà in tempo solo per i play off

La Spezia - Si sta un po' più larghi da ieri pomeriggio in infermeria. Matteo Ricci e Di Gaudio abbandonano la tabella personalizzata e si aggregano ai compagni. Entrambi in odore di convocazione per venerdì sera contro la Cremonese, almeno questo è sempre stato l'atteggiamento di Vincenzo Italiano fino ad oggi. Portare tutti, anche quelli che magari hanno solo qualche minuto di calcio da poter spendere per la causa. Tanto più che c'è poco da scegliere e il feeling con il campo va ritrovato al più presto. I due serano assenti da giugno, non hanno mai giocato da quando il campionato è ripreso e promettono di portare qualche cambio in due reparti in cui le rotazioni sono state quasi un miraggio. Nelle ultime otto partite, con due turni infrasettimanali, Bartolomei e Gyasi hanno saltato giusto mezz'ora a testa, per fare un esempio.
Semaforo verde per Matteo e Di Gaudio, semaforo giallo per Federico e Reinhart. I due si allenano, ma ancora con programma differenziato e massima prudenza. Problemi muscolari per entrambi, per Ricci un fastidio al polpaccio proprio come il gemello. Ci si basa anche sulle sensazioni, perché al di là degli esami strumentali è il dolore che deve abbandonare gli atleti per poter volgere all'ottimismo. L'infortunio di Mastinu è un caso di questi: problema ad un tendine collegato all'alluce e fitte localizzate sotto il tallone. Non c'è nulla di rotto, ma non si può forzare. Lui e Galabinov sono i casi più spinosi, gli unici due infortunati in partita. Il sardo per colpa di un contrasto duro, peraltro neanche sanzionato con la punizione, e il bulgaro durante uno scatto prolungato a contatto con il difensore. Per entrambi rientro più probabile in tempo per gli spareggi, sperando di iniziare direttamente dalle semifinali.

Le altre. Nessuna tra le coinvolte alla corsa play off ha tanti acciaccati. Il Frosinone dovrà fare a meno di Zampano (distrazione al gemello) e Capuano prossimamente; Tabanelli, Gori, Salvi e D'Elia invece lavorano a parte da qualche tempo. Tutti recuperabili entro la fine del campionato, con l'ultimo che dovrà però passare dagli esami strumentali. Attilio Tesser recupera Camporese e Strizzolo per il suo Pordenone, ma lascerà probabilmente a casa Bassoli venerdì sera ad Ascoli. Pochi problemi anche per il Pisa che ritrova Masucci, perde ancora Belli per infortunio e rinuncia per squalifica a Pinato.
Lo stesso Cittadella non può portare a giustificazione le assenze per le quattro sconfitte consecutive. Ghiringhelli, alle prese con una lesione ad un legamento del ginocchio sinistro, sarà valutato a partire dalla prossima settimana ed è l'unico infortunato. Pasquale Marino, che potrebbe diventare il tecnico della Spal la prossima stagione, perde Fiamozzi e Henderson per squalifica dopo i due rossi rimediati lo scorso turno, ma nell'Empoli hanno problemi fisici, superabili già in settimana, solo Antonelli e Bendinelli.
Infine due giocatori hanno già chiuso il campionato. Sono Emanuele Giaccherini del Chievo e Lombardi della Salernitana. Grave lesione tendinea alla tibia sinistra per l'ex nazionale, nessun intervento chirurgico ma sei settimane ai box è la stima dei medici. Per Aglietti vicini al rientro però Obi, Vaisanen e Cotali; gli ultimi due non hanno ancora mai giocato dalla ripresa del torneo. Per Ventura l'esterno di proprietà Lazio è una perdita pesante, vista la sua ottima stagione (5 gol, 4 assist e decine di giocate). Gli esami hanno decretato una lesione di secondo grado alla coscia sinistra, ci vorranno almeno due mesi per rivederlo in campo. A quel punto con la maglia della Lazio, da cui è in prestito. Lavorano a parte il portiere Curcio, Mantovani e Cerci, che rientreranno la prossima settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News