Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Giugno - ore 15.34

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

L’eleganza di De Francesco e il raziocinio di Juande non bastano

Masi in grande difficoltà, Mora non è quello promesso, Granoche nelle sabbie mobili.

L’eleganza di De Francesco e il raziocinio di Juande non bastano

La Spezia - Manfredini 5,5 - Miracoloso sul colpo di testa di Torregrossa, non può nulla sul tap in dell’attaccante. Deve gestire un paio di retropassaggi avventurosi, non pare così sicuro di ciò che può succedergli davanti e allora si tuffa anche per mettere in angolo un pallone destinato comunque al fondo.

De Col 5 - Respira l’insicurezza dell’inedita coppia di difesa e la fa sua. Meno lucido che in altre occasioni, sembra un po’ la sua versione di due anni fa, meno matura. Nel finale però sale quando De Francesco gli gioca davanti e lo aiuta a trovare spazio.

Masi 5 - Si fa sovrastare da Torregrossa nell’azione del gol, si gioca il giallo per non farsi bruciare in velocità da Furlan. E’ il succo di una partita di patemi. Arrugginito dalla lunga assenza dal campo, ci mette quello che ha ma stasera non basta. (73’ Augello 6 - Il suo passo fa comodo nei minuti finali, forse avrebbe fatto comodo anche prima)

Ceccaroni 5,5 - Meno nervoso del vicino di campo, va anche lui in apprensione quando viene puntato. Quantomeno gestisce con più oculatezza le sue forze e arriva fino al novantesimo con abbastanza energia da chiudere Okonkwo.

Lopez 5,5 - Se decide di arrivare sul fondo, in un modo o nell’altro sul fondo ci arriva. Oggi la frequenza di cross riusciti è però solo discreta, anche se c’è da dire che quando riesce a spedirla pulita in mezzo all’area raramente trova compagni pronti a farsi valere.

Pessina 6 - Il meglio lo Spezia riesce a darlo dal suo lato e anche questa sera non è un caso. Certo, spesso sono due passi avanti e uno indietro perché verticalizzare è un‘impresa quando davanti non si suggerisce il passaggio.

Juande 6 - Si perde Furlan nel breve, ma sono suoi tutti i palloni di inizio azione. Tanto più che oggi manca Terzi che condivide con lui il peso della prima palla. Nel contesto di una squadra un po’ arruffona, da sempre la sensazione di sapere cosa deve fare.

Mora 5 - Neanche questa è la sua sera. La carica che si porta dietro dalla squalifica non viene utilizzata al meglio, se non in quell’azione tutta di prima alla fine della prima frazione. Sbaglia davvero tanto. (66’ Ammari 5 - Animoso, ma solista per natura)

De Francesco 6,5 - Danza sul pallone, che sposta da un piede all’altro per districarsi dalla morsa del centrocampo di Boscaglia. Bene da trequartista, poi viene spostato mezzala e non smette di farsi apprezzare. Peccato per quel tiro fuori di mezzo metro.

Marilungo 5,5 - Solita grande generosità sin dai primissimi minuti. Con Granoche però non si instaura mai una parvenza di dialogo e allora sono tutte iniziative più o meno solitarie che facilitano il ruolo della difesa. Quando arriva la palla buona in mezzo all’area, ecco lo stinco di un difensore a chiudere la porta.

Granoche 5 - Strano vederlo comprimario, lui che è solitamente protagonista. In netta difficoltà contro la difesa del Brescia, gioca solo una manciata di palloni nessuno dei quali memorabili. (62’ Forte 5 - Quel pallone tagliato dentro per la sua testa deve essere un invito a nozze per un attaccante come lui).


All. Fabio Gallo 5 - E’ una cattiveria del destino quella che porta proprio il Brescia e mettere una pietra sulle ambizioni di una stagione che non doveva finire così. La maturazione di questa squadra si è fermata al 2017, quando più o meno tutti avrebbero scommesso sulle possibilità di disputare i play-off. Oggi indovina il momento di De Francesco, ma sceglie un Granoche che non è ai suoi livelli. In difesa non ha opzioni, quelle che ha non possono salvare la patria dopo così tanto tempo ai margini. A differenza che in attacco, qua la gestione degli uomini non riesce a tenere tutti sulla corda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News