Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 11.38

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Italiano e le due lezioni imparate sugli spareggi

La prima dieci anni fa da capitano del Padova che eliminò la Triestina da sfavorita. La seconda la scorsa stagione da condottiero del Trapani contro la corazzata Catania.

una da calciatore e una da tecnico
Italiano e le due lezioni imparate sugli spareggi

La Spezia - Primo: non pensare mai di avere già vinto. Secondo: non pensare mai di avere già perso. La sintesi è nostra, l'ordine casuale, l'esperienza tutta di Vincenzo Italiano. Che già prima della trasferta di Salerno, o forse chissà da quando, stava già riordinando le idee. Cercava due segnalibri inseriti alle pagine giuste del libro di una vita nel calcio, perché lì c'erano paragrafi sottolineati in tempi non sospetti e che oggi vengono buoni da ripassare. Quando li racconta sembra fosse successo ieri, con le parole ti trascina in campo con sé, allunga il braccio per farti vedere da dove è partito il pallone e quasi quasi la vedi la figura massiccia di Vantaggiato.

Perché il 5 giugno del 2010 c'è una prima lezione da metabolizzare. Si gioca Padova-Triestina, play out della serie B. Italiano è il capitano dei padroni di casa, che partono in svantaggio in classifica e quindi devono vincere per rimanere in categoria. Al termine dell'andata all'Euganeo però è 0-0 e con un altro pareggio sarebbero in serie C. I biancorossi escono dal campo con il morale sotto i tacchi, ma Italiano indugia e vede da lontano gli avversari che festeggiano quel pareggio sotto la curva dei propri tifosi. "Mi chiedevo: ma cosa avranno da festeggiare? - ricorda - Mancava ancora una partita, a noi bastava un gol al ritorno per batterli. Sulla base di quel gesto abbiamo caricato tutta la settimana nello spogliatoio. 'Andiamo là a vincere!'; 'la ribaltiamo al ritorno!'; 'entriamo in campo come delle furie!', ci siamo ripetuti ad ogni allenamento".
E così una settimana dopo a Trieste le spalle larghe di Vantaggiato si azionano per spostare quel corpo da centravanti insieme al pallone: sinistro a incrociare e 0-1. E' il secondo minuto. La partita finisce 0-3 e il Padova si salva. Non pensare mai avere già vinto. Corollario: se imposti una partita per pareggiare, basta un gol e crollano tutti i tuoi piani. Provate a trovare una partita dello Spezia di quest'anno impostata per non prenderle...

O magari cercate una partita del Trapani 18/19 in cui i granata non entrassero in campo per vincere. Anche a Catania, contro una formazione sulla carta più forte e favorita per spuntarla ai play off che portano in serie B. Sugli spalti c'è anche Guido Angelozzi, che prenderà appunti e poi chiamerà Italiano allo Spezia. "C'erano 25mila persone, un tifo pazzesco - ricorda il tecnico -. Noi partiamo forte e al secondo minuto siamo davanti. Soffriamo, abbiamo tante occasioni e alla fine raddoppiamo a metà della ripresa. Tutto liscio? Macché. Lodi cinque minuti dopo calcia da centrocampo una punizione e trova un gol incredibile. Portiere fuori dai pali e palombella perfetta. Da lì cambia tutto".
Un rigore un po' così, che sembra fischiato dal Massimino, al minuto 86. Adesso è 2-2. "E' finita così, ma se la partita fosse durata altri cinque minuti noi quella sera avremmo perso. Ne sono certo". Non pensare mai di averla già vinta. E viceversa, dopotutto. Al ritorno sarà 1-1 e il Trapani andrà in finale. Ah , il corollario: anche se la punizione è da metà campo, se sei un portiere devi rimanere in area.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News