Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Novembre - ore 12.43

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Iniza bene il 2020 della Cestistica Spezzina, +20 su Cagliari

soffre e poi dilaga
Iniza bene il 2020 della Cestistica Spezzina, +20 su Cagliari

La Spezia - CRÉDIT AGRICOLE LA SPEZIA 61-42 SURGICAL VIRTUS CAGLIARI
(17-18, 32-26, 49-36)

LA SPEZIA: Diene 10, Packovski 5, Corradino 4, Templari 16, Moretti, Tosi, Mori ne, Salvestrini, Meriggi, Sarni 15, Olajide 11. ALL: Corsolini.

VIRTUS CAGLIARI: Pisano, Sanna, Giuseppone 8, Georgieva 4, Boneva, Zolfanelli 8, Guilavogui 9, Brunetti 10, Podda, Pellegrini 3, Bettoli. ALL: Iris Ferazzoli.

Cronaca.
La Crédit Agricole dà il benvenuto al 2020 con la vittoria per 61-42 sulla Virtus Cagliari, chiudendo così il girone d’andata al terzo posto in classifica. Il terzo posto significa anche primo turno di Coppa Italia contro Crema, arrivata seconda nel girone nord. Tornando alla gara odierna, la Cestistica ha faticato in avvio, ma poi è riuscita a prendere il controllo della partita, allungando negli ultimi quindici minuti. Ben quattro le giocatrici in doppia cifra: Templari è la miglior realizzatrice con 16 punti, Sarni fa doppia-doppia da 15 e 10 rimbalzi, Olajide 11 e Diene 10.
Nei 10 minuti iniziali la Crédit Agricole fatica, tant’è che chiude il primo quarto sotto di un punto (17-18), concedendo troppi punti in campo aperto alle ospiti. Il 9-0 in principio di seconda frazione indirizza la partita (26-18) ma, nonostante il colpo subìto, la Virtus rimane comunque a contatto sul -3 con un canestro di Brunetti, prima che la tripla di Templari mandi le squadre negli spogliatoi sul 32-26 per le bianconere.
Nella ripresa la Cestistica allunga ulteriormente, ma senza chiudere definitivamente la partita: due tiri liberi di Templari regalano il primo vantaggio in doppia cifra (+11, 44-33). In chiusura di quarto, sul 49-36, Diene prende il suo primo fallo tecnico. Il secondo, però, arriva qualche minuto dopo, all’inizio dell’ultima frazione, il che obbliga la giocatrice bianconera a lasciare il campo. Per fortuna (e anche per bravura) della Crédit Agricole, la Virtus non approfitta dell’assenza dell’ala spezzina, riuscendo a ricucire soltanto fino al -10. Nel finale la Cestistica allunga ancora, chiudendo la partita sul 61-42.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News