Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Gennaio - ore 12.12

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

In carrozzina al "Picco", l'ascensore è pronto

Da sabato i tifosi in sedia a rotelle potranno raggiungere la nuova postazione in gradinata. "Aspettavo da tre anni questo giorno, nel frattempo ho sofferta davanti alla televisione".

In carrozzina al `Picco`, l´ascensore è pronto

La Spezia - Una battaglia di civiltà durata anni, portata avanti da un piccolo gruppo di tifosi e dalle loro famiglie. E finalmente vinta. Sabato sarà il loro giorno, quello in cui cadrà una delle più odiose barriere architettoniche dello stadio "Alberto Picco". Con l'inaugurazione dell'ascensore installato lungo Viale Fieschi, i supporter in sedia a rotelle vedranno realizzato il sogno di poter raggiungere una parte dello stadio che gli permetta di avere una visuale completa del campo e un tetto sotto cui ripararsi.
Il nuovo montacarichi in questi giorni sta passando le ultime verifiche prima di essere messo in funzione. "Potrò tornare a respirare l'atmosfera del Picco dopo tre anni di lontananza, con gli amici di un tempo accanto. Mi sono mancati, ma davvero non valeva la pena stare là sotto dietro al plexiglass per vedere metà campo e dover stare sotto il sole e la pioggia", dice Leonardo Fioravanti, uno dei tifosi dalle cui denunce è iniziato il lungo iter per trovare una soluzione. Un tempo ospitati in tribuna, sloggiati dalle regole sulla sicurezza (stazionavano lungo una via di fuga), ai tifosi a limitata mobilità era stato assegnato il passaggio ai piedi dei gradoni dei distinti. Un tempo davanti a un porta e un tempo davanti all'altra, quella in cui attaccava lo Spezia, per riuscire a vedere quantomeno un gol. Il resto della partita da osservare da lontano, più che altro da farsi raccontare dai vicini.

Una soluzione che aveva scoraggiato molti di loro. "Mi sono fatto un abbonamento alla televisione e mi sono ripromesso di tornare solo quando ci sarebbe stata la reale possibilità di vedere la partita - ricorda Fioravanti - Da allora abbiamo iniziato a chiedere un accesso diverso". Pagato con i soldi della cessione delle azioni Salti in mano al Comune (fondamentale l'azione della Fondazione Carispezia), doveva essere pronto a inizio anno ma i lavori sono iniziati solo a fine settembre scorso. La soluzione elaborata dall'allora assessore Mori è stata portata a termine in queste settimane dall'assessore Brogi con l'assegnazione dei lavori alla ditta che ha costruito il manufatto.
Inizialmente pensato spostato verso la Curva Ferrovia, il montacarichi è posizionato al centro del settore e da accesso alla gradinata più alta, quella dove sono ospitate anche le telecamere di Sky. E' lì che i disabili avranno il loro posto riservato. "Io sono il solo che non ha rinunciato mai allo stadio in questi anni: prendevo un ombrello e stringevo i denti - ricorda Sergio Gobetti - Certo che ora cambierà davvero la nostra vita. Ringraziamo tutti dell'impegno, in particolare la nuova amministrazione che ha capito l'urgenza di quest'opera".
Ora le ultime burocrazie di cui si è parlato in sede di Gos stamattina, ma non dovrebbero esserci impedimento al taglio del nastro che dovrebbe avvenire prima della partita contro il Perugia. "La felicità è reale solo quando condivisa", concludeva il protagonista del bellissimo Into the wild di Sean Penn dopo un lungo viaggio. Da sabato tutta la comunità dei tifosi avrà un motivo in più per festeggiare un gol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Quello accaduto a Melara è soltanto l'ultimo di una serie di eventi di stampo neo-fascista accaduti nella provincia spezzina nell'ultimo anno. Credi sia giusto preoccuparsi del clima?


Palladino e Mora in rampa di lancio: quale giocatore dovrebbe fare spazio in lista A?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure