Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 09 Dicembre - ore 23.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il mercato dei giovani per l'operazione "patrimonio"

Guido Angelozzi ha acquistato per lo Spezia otto giovani a titolo definitivo. Delano e Ferrer assieme sono costati quasi un milione di cartellini. Una scommessa sul futuro per dare sostenibilità al club.

i conti del mercato
Il mercato dei giovani per l'operazione "patrimonio"

La Spezia - Mai come questa volta si può sperare che il tempo sia galantuomo. Il mercato estivo dello Spezia porta un'infornata di giovani come non si era mai vista, per qualcuno anche troppi. Un flusso internazionale in tutti i reparti, lo svecchiamento di una rosa che già di per sé anziana non era di certo. Porta soprattutto contratti a titolo definitivo in un'operazione che davvero si può definire di "patrimonializzazione", parola che spesso si sente in bocca ai direttore sportivi. Disegno calibrato in prospettiva futura, che ha il duplice scopo di garantire un capitale tecnico ed economico passibile di aumentare di valore con gli anni. Ottenendo la sostenibilità finanziaria del club e, si spera, anche risultati.
Operazione che ha necessità di investimenti di capitali per essere messa in pratica. Lo Spezia non ha reinvestito tutto il flusso di cassa garantito dalla cessione record di David Okereke per stessa ammissione del diggì Guido Angelozzi, che ha annunciato di riservarsi di utilizzare il gruzzoletto più avanti. Ma intanto ha incamerato i contratti di otto giovani tra i 20 e i 23 anni con una serie di affari a cui dare un'occhiata più profonda. Per capire il tipo di lavoro che il dirigente siciliano vuole portare avanti e leggere l'altra parte della medaglia del suo principio di rifiutare esborsi per giocatori ultratrentenni.

Gli acquisti economicamente più importanti sono stati quelli di Delano Burgzorg dal De Graafschap e di Salva Ferrer dal Gimnàstic de Tarragona. Entrambi costati circa 450mila euro di cartellino a testa, con i rispettivi club felici di poter incassare da due calciatori allevati in casa e quindi costati a loro tempo in pratica zero. Sono oggi interamente dello Spezia, che sulla prossima cessione consegnerà un 5% di Delano agli olandesi e un 10% di Ferrer agli spagnoli. Quasi nulla insomma. Meno del 13.5% che a sua volta Angelozzi si è garantito sul prossimo trasferimento di Okereke e del 15% che la Sampdoria corrisponderà agli aquilotti quando Augello - che sarà riscattato a fine anno (obbligo a 1.5 milioni) - cambierà di nuovo maglia.
E' aquilotto anche Elio Capradossi dalla Roma, con i capitolini che avranno il 15% sulla prossima cessione; sono aquilotti Martin Erlica e DJ Buffonge. Lo Spezia dividerà invece a metà la cifra che un giorno potrebbe incassare dalla vendita di Juan Ramos (con il Parma), Titas Krapikas (con la Sampdoria) e Alessandro Bordin (ancora con la Roma). A sua volta ha diritto al 50% del valore futuro di Leonardo Benedetti, che è invece di proprietà Sampdoria. Infine per la Primavera è arrivato l'argentino Tobias Reinhart, classe 2000 tutto da seguire. Prestito oneroso da 20mila euro dall'Atletico Temperley, che riceverà altri 180mila euro da Via Melara a fine anno nel caso l'attaccante convinca in questa stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News