Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Giugno - ore 22.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il giudice sportivo chiede alla Procura di fare presto

Prima il Livorno e poi il Benevento tentano il ricorso, ma lo Spezia continuerà a far giocare Okereke fino a fine campionato. Potenzialmente altre otto società potrebbero chiedere lo 0-3 a tavolino: a maggio la classifica ancora in sospeso?

la tempesta sta arrivando
Il giudice sportivo chiede alla Procura di fare presto

La Spezia - Il Benevento ha 48 ore per presentare le motivazioni al ricorso che ha deciso di presentare a seguito della sconfitta patita in casa dallo Spezia. Si rinnova la dinamica già vista dopo Spezia-Livorno tre settimane fa, quando i toscani avevano inaugurato la stagione delle carte bollate dopo l'ennesimo 3-0 subito. Il giudice sportivo, come allora, non omologa il risultato della partita del "Vigorito" in attesa che la Procura federale si pronunci in merito alla posizione di David Okereke, il calciatore nigeriano il cui tesseramento è al centro dei rilievi mossi dai due club sconfitti sul campo dagli aquilotti.
Okereke sarà squalificato contro la Salernitana quando i bianchi torneranno in campo il prossimo 2 aprile, ma in seguito il club di Gabriele Volpi ha intenzione di schierarlo ogni volta che potrà. Non solo perché si tratta del suo migliore attaccante - 8 gol e 10 assist in 24 partite stagionali, a soli 21 anni di età - ma anche perché Via Melara rimane certa della regolarità della posizione del ragazzo di Lagos, impegnato nelle qualificazioni alla Coppa d'Africa U23 in queste ore con la nazionale olimpica nigeriana.

Su tutta questa paradossale situazione il presidente Mauro Balata preferisce non parlare ufficialmente al momento, ma fa sapere di seguire con attenzione la vicenda. All'orizzonte è proprio la Lega B l'organismo che potrebbe trarne i maggiori problemi e di conseguenza il presidente federale Gabriele Gravina che, al primo anno di reggenza della Figc, si troverebbe a dover gestire una nuova estate di ricorsi e carte bollate nel caso in cui la classifica della cadetteria venga ritoccata nei tribunali. I tempi della giustizia sportiva appaiono dopotutto difficilmente compatibili con quelli del calcio giocato, che mette fine al campionato regolare tra meno di due mesi.
Chi invece dovrebbe fare una mossa, quantomeno formale, è il giudice sportivo. L'avvocato Emilio Battaglia starebbe per presentare un sollecito alla Procura federale proprio per caldeggiare una decisione a stretto giro di posta che permetta di non arrivare alla trentottesima giornata con i verdetti ancora in sospeso. Livorno e Benevento sono in corsa per la salvezza e la promozione diretta, lo Spezia prova a entrare nei play-off. E si parla solo dei ricorsi arrivati fino a questo punto. Potenzialmente anche Foggia, Ascoli, Cosenza, Perugia, Palermo, Crotone e Lecce - le prossima avversarie di Okereke - potrebbero aggiungersi alla lista delle ricorrenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News