Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Aprile - ore 09.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il dg ascolano Lovato: “Derubati da un arbitro troppo giovane”

“Manuel Volpi si è sentito in dovere di dimostrare carattere con decisioni clamorose”

Protesta netta del club
Il dg ascolano Lovato: “Derubati da un arbitro troppo giovane”

La Spezia - “Ci sentiamo derubati. Quello che è successo si spiega solo con la presunzione di un arbitro giovane, l’arbitro Manuel Volpi. Essendo giovane si sentiva in dovere di dimostrare carattere prendendo qualche decisione clamorosa. Abbiamo visto due partite diverse. La prima è stata giocata meglio da noi, la seconda dallo Spezia”. Gianni Lovato è il direttore generale dell’Ascoli, l’unico a parlare nel dopo partita. La sua è una ferma protesta nei confronti della prestazione del direttore di gara. Si parte dall’episodio dell’espulsione di Ninkovic. “Non è stato espulso perché ha mandato a qual paese l’arbitro. Fa un mezzo gesto, e poteva evitarselo, ma lì Volpi non fa nulla. Lo richiama, l’arbitro lo espelle a quel punto dopo alcuni secondi scatta il rosso. Per lo Spezia è diventata la partita della rimonta ovviamente”.

Poi c’è il rigore del 1-2. “Il delitto perfetto si è consumato con un rigore che è da rivedere. Una mano di Laverone sulla spalla... Visto che gli arbitri sono così bravi e attenti dovrebbero studiarsi i giocatori più esperti. Mora è molto bravo in certe situazioni. Stiamo parlando di una partita in cui noi vincendo saremmo stati salvi e saremmo andati a un punto dallo Spezia e due dal Cittadella con cui dobbiamo ancora giocare. Si aprivano scenari del tutto diversi per noi”.
Si ritorna sul rosso che ha cambiato la gara. “Forse Ninkovic è stato un po’ indisponente. Ma vorrei chiedere se non è stato indisponente Volpi quando Troiano gli ha chiesto di venire a controllare la sua gamba sanguinante dopo un intervento di Ricci non sanzionato neanche con il cartellino giallo. La gomitata di Addae? Un errore. Ma è arrivato alla fine. Diciamolo: per una partita molto importante è stato designato un arbitro giovane. Il Var? In serie B assolutamente serve. E’ calcio professionistico e tutto ciò che può migliorare la prestazione dell’arbitro è ben accetto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News