Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 15.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il Livorno ricomincia da 3

Il Livorno ricomincia da 3

La Spezia - L’Ascoli vede sfumare in extremis la vittoria dopo essere stata per gran parte della gara sul 2-0. Dopo un inizio con le gambe imballate dalla paura, al 18' ci pensa Rosseti a rompere il ghiaccio con un pregevole spunto in area di rigore, ma poi Ciciretti conclude alto. L’Ascoli passa poco dopo (20') su corner dell’ex Ciciretti su cui svetta di testa il redivivo Ardemagni che trafigge Montipo’. Il Benevento sembra stordito e si fa vedere soltanto al 27' con un tiro di Coda deviato un angolo. E’ l’Ascoli pero’ a raddoppiare al 38' con una punizione di Ciciretti sulla quale Montipo’ non sembra essere esente da colpe. Nella ripresa Ardemgani sfiora subito il terzo gol. Che arriva al 13' ma l’arbitro annulla per posizione di fuorigioco. Al 18' l’arbitro Aureliano accusa un problema muscolare, ma poi si riprende dopo le cure dei sanitari. Il Benevento torna in partita al 24' con Coda che di testa finalizza una bella azione su assist di Viola. Tre minuti ci prova Ricic dalla distanza, ma il tiro finisce fuori. La gara si incattivisce fino al 45' quando gli ospiti pareggiano grazie al rigore di Viola concesso per fallo di Laverone su Armenteros. Benevento chiude in nove per i rossi a Caldirola e Tuia.

Il Crotone si conferma in palla (11 punti in 5 gare) e sbanca Carpi, assaporando dopo tanto anche la zona della salvezza diretta, mentre la squadra di Castori (-7 dai playout) è in zona retrocessione. E’ il Crotone che fa la gara e merita il vantaggio, sfiorato al 9' da Simy (salvataggio di Sabbione) e poi trovato dal dischetto quando Buongiorno intercetta col braccio largo il cross di Sampirisi e Simy trasforma il rigore. Non c’e’ reazione da parte del Carpi e Zanellato in scivolata sfiora il 2-0 da due passi. Mentre il pubblico di casa comincia a contestare, arriva anche l’occasione della squadra di Castori, ma Mustacchio non riesce a deviare il cross di Di Noia. Poi e’ Piscitelli a negare a Benali con un miracolo e al 45' Vano innesca Mustacchio che pareggia, ma e’ in offside e il pari viene annullato. La ripresa e’ pirotecnica, Benali si divora il 2-0 dopo aver saltato anche Piscitelli, poi Machach chiama alla parata il portiere del Carpi, imitato da Concas che fa volare Cordaz. Al 19' Di Noia perde palla, Zanellato innesca Simy che fa 2-0. Il Carpi accorcia subito con Poli, che ribadisce in rete il palo colpito da Vano, poi rimane in inferiorita’ numerica per il rosso a Concas. In dieci il Carpi assalta alla disperata e in contropiede Pettinari centra la traversa, poi al 93' un miracolo di Cordaz su Mustacchio fa esultare il Crotone che vince e spera.

Finisce in parita’ al Tombolato il derby tra Cittadella e Padova. Parte bene il Padova e con Capello ha una buona occasione ma l’opportunita’ migliore ce l’hanno i padroni di casa con Iori che sbaglia clamorosamente un rigore al 12'. Gli animi, surriscaldati, si placano quando l’arbitro distribuisce un paio di ammonizioni, ma entrambe le squadre vanno vicine al gol con Clemenza e Moncini. La ripresa si apre con il vantaggio del Padova grazie alla staffilata di Capello dopo un batti e ribatti al limite dell’area. Sara’ il primo caldo stagionale ma non e’ il solito Cittadella. Il Padova rimane in dieci per l’espulsione di Cappelletti e allora si assiste al forcing finale dei granata che porta al gol di bomber Moncini, abile a girare di testa in anticipo su tutti i difensori. La chance per vincere ce l’ha il Padova che all’89’ con Bonazzoli tarda a servire Baraye tutto solo a porta sguarnita.

Finisce in parita’ (1-1) tra Cosenza e Palermo al termine di un match ben giocato da entrambe le squadre. Il Cosenza a un passo dal vantaggio al 5': sul cross di Palmiero, Maniero si avvita bene ma colpisce la traversa. Il Palermo e’ piu’ cinico al 19' quando Puscas si infila alle spalle di Dermaku e dal fondo serve Nestorovski che appoggia in rete con un colpo di biliardo. I calabresi ci riprovano con Sciaudone ma Brignoli blocca senza titubanze. La squadra di Braglia trova il pari al 36' con un diagonale di Sciaudone leggermente sporcato da Murawski. Nella ripresa, i silani sfiorano il raddoppio con Embalo. L’ex rosanero va via in slalom ai difensori avversari ma poi calcia fuori. Poi tocca a Tutino fallire il gol del sorpasso. In pieno recupero Nestorovski becca il secondo giallo e viene espulso ma il risultato finale rimane 1-1.

Netta vittoria del Perugia ai danni di un Livorno che ha faticato a entrare in partita e solo dopo esser stato sotto di tre reti e’ riuscito ad accorciare le distanze. La squadra di Nesta ha sbloccato il risultato con Verre, che ha raccolto un traversone di Sadiq ed ha infilato l’ex Zima dopo aver superato con agilita’ Boben. Nella ripresa il Perugia ha dilagato, raddoppiando con Carraro, bravo ad infilarsi con la testa tra Boben e Gonnelli e colpire con forza la palla. Il tris e’ stato ancora ad opera di Verre, che ha trasformato il rigore concesso per un intervento di Boben nel fermare un guizzo di Han. Solo a questo punto il Livorno ha reagito e lo ha fatto con il neo entrato Gori, che si e’ andato a procurare il rigore subendo il fallo da Gyomber, per poi trasformarlo. Poi nient’altro, con il Perugia che ha controllato la partita.
Pareggio fra Salernitana e Venezia. A colpire subito e duro, e’ il Venezia che dopo appena 10' sblocca il risultato in un Arechi gelato. E’ Bocalon, il recente ex, a sbloccare di testa al centro di una retroguardia in letargo, su cross di Di Mariano. Quest’ultimo, nella ripresa, ha l’occasione per chiudere il conto al 25', non sfruttando l’occasione che avrebbe potuto chiudere il match. La Salernitana soffre ma trova il pareggio nella ripresa con Djuric che torna al gol depositando in rete una respinta del palo su sassata di Rosina dalla distanza. 4' piu’ tardi il bosniaco rischia il bis di testa su invito di Casasola.

I risultati

Ascoli-Benevento 2-2
Carpi-Crotone 1-2
Cittadella-Padova 1-1
Cosenza-Palermo 1-1
Perugia-Livorno 3-1
Salernitana-Venezia 1-1

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News