Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Ottobre - ore 22.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il Giro della Lunigiana partirà da Piazza Brin

Inedito "start" per la 43esima edizione che torna a svilupparsi su quattro giorni: dal capoluogo alla Venere Azzurra, passando per Vezzano Liguri consegna una tappa adatta ai velocisti.

tanti atleti dall'estero
Il Giro della Lunigiana partirà da Piazza Brin

La Spezia - Il Giro della Lunigiana raggiunge la 43esima edizione e il 30 agosto partirà dalla Spezia. Ritorno a quattro giorni per una delle gare a tappe juniores più importanti e prestigiose del circuito mondiale. Queste le novità della competizione, organizzata come ogni anno dall'U.S. Casano e dal Comune di Luni, col contributo della Regione Liguria e il patrocinio del Ministero dello Sport. La manifestazione coinvolge anche L'U.C.I. (Unione Ciclistica Internazionale), la Federazione Ciclistica Italiana ed il C.O.N.I. Una manifestazione che da anni richiama giovani corridori da tutta Italia e dall'estero.

La presentazione della prima tappa La Spezia-Lerici si è svolta questa mattina durante la conferenza stampa a Palazzo Civico, a cui sono intervenuti il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, l'assessore allo Sport Lorenzo Brogi e il primo cittadino di Lerici Leonardo Paoletti, insieme ad alcuni membri del Comitato Organizzatore: da Alessandro Coppola a Renato Di Casale, da Alessio Baudone a Lucio Petacchi, fino a Marco Danese. "La partenza da Piazza Brin è un segnale importante, per la città e soprattutto per il quartiere" - dichiara il sindaco Peracchini. "Quest'anno la Spezia è nuovamente capitale di un grande evento sportivo - ha aggiunto l'assessore allo sport Lorenzo Brogi - siamo orgogliosi di ospitare la prima tappa di una delle competizioni più importanti a livello nazionale ed internazionali, dal cui vivaio sono nati e nasceranno tanti campioni del ciclismo". "La 43esima edizione ci vede coinvolti con un bellissimo arrivo della tappa . ha chiuso gli interventi Paoletti - Lerici è orgogliosa di essere partner di una manifestazione cosi importante di livello internazionale".

In gara sono attese le rappresentative di tutte le regioni italiane, oltre alla squadra di corridori della U.S. Casano che parteciperà come rappresentativa della Lunigiana. Sono invece una decina le nazioni presenti alla competizione ciclistica con le loro squadre: Germania, Belgio, Slovenia, Austria, Repubblica Ceka, Polonia, Russia, Norvegia, Slovacchia, Israele. Il ritrovo per i partecipanti e gli organizzatori è previsto intorno alle 8 in Piazza Brin: dopo la firma del foglio di partenza, i sei atleti che compongono la rappresentativa di ogni squadra sfileranno sul palco per la presentazione ufficiale. Dopodiché, alle 9.30. il via alla gara: la prima giornata inizierà con una semi tappa per velocisti, lunga 71,200 chilometri, la cui unica asperità si riscontra all'altezza di Vezzano ligure, dopo circa 50 chilometri percorsi. L'arrivo alla Venere Azzurra è previsto intorno alle 11.20.

La storia. Nasce per iniziativa di Araldo Michelini , come racconta il Presidente dell’Unione Sportiva Casano Alessandro Coppola. Negli anni ’60 Michelini si trasferisce a Genova per lavoro, dove diventa dipendente della Banca Carige facendosi subito notare per la sua umanità e disponibilità verso gli altri, oltreché per l’intelligenza pronta ed avanzata. La stima suscitata per le sue doti lo accompagnerà durante tutta la sua vita professionale di successo, fino al suo pensionamento. In quegli anni, pur essendo lontano fisicamente ma non con il cuore da Casano, insieme ad alcuni amici appassionati di ciclismo costituisce il Velo Club Casano.
Nel 1966, sempre con amici di Casano, fonda l’U.S. Casano, società che porterà anche agonisticamente ai massimi livelli internazionali, proprio grazie al suo impegno e all’ottimo spirito di organizzazione, sempre rispettoso di tutti. E’ in quel periodo che diventa V. Presidente Regionale della Federazione e responsabile della Struttura tecnica. Nel 1975 invita alcuni appassionati di ciclismo di Casano e Sarzana ad un ristorante a Giucano e lancia l’idea del Giro della Bassa Lunigiana, oggi Lunigiana, e proprio lui con il suo impegno fa sì che la breve corsa a tappe di due giorni diventi la più grande manifestazione ciclistica di categoria a livello mondiale.
La gara ebbe un tale successo che l’anno seguente venne inserita stabilmente nel calendario Nazionale della FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA per la neonata categoria Juniores, ciclisti dell’età di 17-18 anni, con la denominazione GIRO DELLA LUNIGIANA.
Con il passare delle edizioni constatato il successo della manifestazione viene inserita nel calendario Internazionale della UNIONE CICLISTICA INTERNAZIONALE ed oggi è da tutti riconosciuta come la più importante gara a tappe al mondo per la categoria Juniores.
Ad essa non possono partecipare squadre di club, ma solo i migliori sei atleti selezionati dalle RAPPRESENTATIVE REGIONALI ITALIANE e i migliori sei atleti di quindici NAZIONALI STRANIERE per complessivi 180 partecipanti.
Questa formula di partecipazione ha portato a gareggiare sulle nostre strade tutti i migliori atleti italiani e stranieri, diventando un avvenimento sportivo/culturale, in quanto al LUNIGIANA si vivono giornate di aggregazione di giovani di culture diverse provenienti da tutto il mondo.
Ci piace ricordare che ai tempi della “guerra fredda” il LUNIGIANA portò a sedere allo stesso tavolo le Nazionali dell’allora Unione Sovietica CCCP e gli USA, mentre nel 2003 ha portato ai nastri di partenza la Nazionale IRANIANA e la Nazionale ISRAELIANA. Nel 2013 abbiamo avuto la partecipazione di Nazionali dei cinque continenti, oltre alle Nazionali EUROPEE erano presenti le Nazionali dell’AUSTRALIA, del MESSICO, del GIAPPONE e dell’ERITREA.
Per comprendere il valore sportivo della manifestazione è sufficiente scorrere l’ALBO D’ORO allegato, e ricordare i nomi più altisonanti che hanno partecipato al LUNIGIANA vincendo tappe e distinguendosi per azioni agonistiche importanti come Pavel TONKOV, Maurizio FONDRIEST, Moreno ARGENTIN, Davide CASSANI, Davide REBELLIN, Michele BARTOLI, Gianni BUGNO, Mirko CELESTINO, Paolo BETTINI, Leonardo PIEPOLI, Ivan BASSO, Jean ULRICH, Alessandro PETACCHI, Diego ULISSI, Tony MARTIN, Adriano MALORI, Lars BOOM, John DEGENKOLB, Wilko KELDERMAN, Michael KWIATKOWSKI, Moreno MOSER, Fabio ARU e l’attuale Campione del mondo Peter SAGAN.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Giro della Lunigiana 2018: prima tappa Christian Ferrari


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News