Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Novembre - ore 22.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il Comune avrà un mese per restituire allo Spezia i soldi dei lavori al Picco

L'ente pubblico è proprietario e a lui spetta la manutenzione straordinaria. Il club ha solo anticipato la cifra di 1,2 milioni.

ecco come funziona

La Spezia - I costo della manutenzione straordinaria sono a carico del proprietario. Vale per chi affitta un appartamento come per chi affitta uno stadio di calcio. Rischia di ingenerare un po' di confusione l'aspetto finanziario dei lavori in corso di svolgimento allo stadio "Alberto Picco" per adeguare l'impianto alla serie A. O meglio per dotarlo di quelle funzionalità che permettano di richiedere alla Lega di serie A una deroga e riportare lo Spezia Calcio a giocare sul terreno di casa dalle prossime settimane. Il costo di queste opere, di circa 1.2 milioni di euro, sarà sostenuto dal Comune della Spezia in quanto proprietario del manufatto.
Può trarre in inganno il fatto che è stato in verità il club ad anticipare la somma. Una scelta dettata dalla necessità di velocizzare le pratiche, visto che la cifra, non di poco conto per un ente comunale come quello spezzino, andava trovata il prima possibile. Lo Spezia Calcio si è fatto avanti, dando modo all'amministrazione comunale di contrarre un mutuo con cui coprire le spese e limitando l'uso del Manuzzi di Cesena che ospita gli aquilotti in questi primi mesi di massima serie. Palazzo Civico verserà alla società di calcio entro un mese dalla presentazione delle fatture, che seguiranno i collaudi ed il parere favorevole della commissione criteri infrastrutturali della Lega di serie A.
Così dispone la convenzione tra ente e club firmata nel 2011 con durata di nove anni e rinnovata poi il 4 agosto scorso fino al 2026. “Tutte le opere e interventi che dovranno essere eseguiti sullo stadio e richiesti dalle federazioni ed Enti calcistici preposti, e ritenuti necessari per la partecipazione della squadra al campionato in cui milita, saranno oggetto di successivi accordi tra Comune e Società, in ordine ai tempi e modalità di esecuzione”, predispongono le linee di indirizzo deliberate a giugno. Decisamente l'opera più costosa svolta sullo stadio da qualche anno a questa parte. Nel 2015 l'impianto di videosorveglianza ad alta definizione era costato circa 230mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News