Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Giugno - ore 12.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il Benevento fa ricorso: in serie B si rischia il caos

Come il Livorno, anche i sanniti si affidano alla giustizia sportiva. Lo Spezia gioca con una spada di Damocle sulla testa e tutta la classifica può essere riscritta a fine campionato da un giudice. Come un anno fa, Lega B verso un'estate di fuoco.

homo homini lupus
Il Benevento fa ricorso: in serie B si rischia il caos

La Spezia - Dopo il Livorno, anche il Benevento prova a farsi riconoscere una vittoria a tavolino contro lo Spezia. Come era dopotutto prevedibile, il club sannita non rinuncia all'occasione di ritrovarsi con qualche punto in più a fine campionato e si appella al giudice sportivo per ribaltare il 2-3 subito sabato scorso in campo dai ragazzi di Marino. "Non ho l'abitudine di presentare ricorsi perché le partite vorrei vincerle in campo e non nei tribunali. C'è l'ordinanza di un magistrato che rimette gli atti alla Procura, quindi si esce dai confini sportivi. Da amministratore e da avvocato ho il dovere di andare al di là delle convinzioni personali. Sono responsabilità che devo assumermi", ha detto il presidente Oreste Vigorito ieri durante la trasmissione Ottogol. E' la presenza in campo di Okereke, che ha letteralmente rubato la scena a veterani come Coda e Insigne, al centro del reclamo.

E' dunque da attendersi che il giudice sportivo rimbalzi anche in questo caso la decisione alla Procura federale come già successo in occasione del ricorso presentato dai toscani. Qui si porta avanti l'inchiesta sportiva che si aggancia a quella della Procura della Spezia che ha ipotizzato il reato di immigrazione clandestina per alcuni dirigenti aquilotti. I tempi? Diventano urgenti ma rimangono impronosticabili. Qualcuno dice un primo verdetto potrebbe arrivare il prossimo mese, ma seguirebbe eventuale appello e terzo grado. Si va insomma facilmente in piena estate. Il campionato di serie B 2018/19 apre già da questo momento le porte a ulteriori azioni giudiziarie, polemiche e ricorsi.

Da una parte c'è lo Spezia che ora, secondo logica, subirà un ricorso ogni volta che dovesse vincere una partita. Un atto che non costa nulla a chi lo affronta e che può al massimo portare a qualche vantaggio in classifica. Gli aquilotti però dovranno scendere in campo da ora in poi con una spada di Damocle sulle proprie teste che non potrà che incidere sul rendimento in campo. "Meglio perdere così evitiamo polemiche", diceva scherzoso Marino parlando del momento difficile della squadra. Non pensava di avere amaramente ragione.
D'altra parte bisognerà attendersi un'eventuale azione da parte di quei club che, non partecipando ai ricorsi, si ritrovassero scavalcati in classifica magari a fine stagione. Con la corsa promozione, la griglia dei play-off, i due posti play-out e le retrocessioni scritte magari a tavolino da un giudice invece che decise sul rettangolo verde. Per la Lega B e il suo presidente Mauro Balata si apparecchia un'estate non meno complicata della scorsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News